Il presidente del Veneto

«Vaccini, da lunedì apriamo ai quarantenni. Ancora posti liberi per i 50enni»

.
Zaia in diretta 12 maggio
Zaia in diretta 12 maggio
Zaia in diretta 12 maggio

Il Presidente della Regione, Luca Zaia, alle 12,30 in diretta Facebook dalla Protezione civile a Marghera, aggiorna sulla situazione Covid-19 in Veneto. 

 

I DATI

Su 45039 tamponi, i positivi sono 493, ovvero l'1,9%.I positivi totali sono 418637, gli attuali sono 17635. I ricoveri sono calati di 41 (sono 117), di cui 979 in area non critica (-31) e 138 in terapia intensiva (-10). Le terapie intensive non Covid sono 279. I morti nelle ultime 24 ore sono 18, i guariti 21103.

 

VACCINI

Da lunedì apriamo ai quarantenni, quindi faccio appello ai cinquantenni di sbrigarsi a prenotarsi. Nelle ultime 24 ore abbiamo fatto 32mila vaccini, finora le dosi fatte sono 2.120.414. Facciamo sette dosi per fiala, abbiamo investito su questo.

Ci sono posti liberi, invito a prenotarsi. Finora la fascia over 80 è quasi totale (97%), over 70 siamo a 82%, over 60 circa 61,8% e over 50 un 65% ma molti altri sono già prenotati. Oggi ci sono 200mila posti liberi. Poi, piuttosto che pensare alla decade 30-39 forse è meglio pensare a categorie specifiche e maggiormente esposte.

Per quanto riguarda l'intervallo con la seconda dose, noi rispettiamo le indicazioni del ministero e quindi del comitato scientifico, se dicono a 42 giorni facciamo a 42 giorni. Ci siamo confrontati con il generale Figliuolo su questo, per avere uniformità tra regioni. Con le forniture che abbiamo oggi, non possiamo ancora pensare alle vaccinazioni nelle località turistiche. 

 

PARAMETRI

Rispetto alla modifica dei parametri ci siamo dati qualche giorno, così che alla volta di lunedì si chiuda. La voce che ho portato alla riunione è dire che siamo in uno scenario nuovo, nel quale abbiamo le vaccinazioni. Anche un eventuale contagiato non rappresenta una "spia" sulla popolazione ma solo a una parte. Quindi abbiamo chiesto sempre più automatismi, e soprattutto la necessità di avere una dotazione di screening di base, per alcuni "luoghi sentinella", per capire se c’è ancora circolazione del virus.

 

ASSESSORE LANZARIN:

Vaccini: Di Moderna arrivati l'8 maggio 29300 dosi, oggi arrivato Pfizer 171.990 dosi, il 15 maggio arrivano 12.900 dosi Johnson & Johnson e 29.300 Moderna. Il 15 maggio arrivano 23.600 Astrazeneca + 10mila

 

Colori: Stamattina c'è stato l'incontro con le Regioni e i ministri Speranza e Gelmini: è uscita una proposta sui nuovi parametri, che andrebbero a sostituire quelli di aprile 2020. Dopo 52 settimane, le Regioni chiedono di rivedere i parametri visto che la situazione oggi è ben diversa. Da modificare è l'Rt generico, rimarrebbero comunque i colori in base all'incidenza, con attenzione all'Rt ospedaliero e al numero di tamponi fatti. Adesso aspettiamo la risposta. Non si è parlato del coprifuoco né di aperture. Per il Veneto ad oggi non abbiamo segnali, ma gli indicatori ci fanno restare gialli.

 

Visita gen. Figliuolo: Domani il commissario generale Figliuolo verrà a Verona (da Padova) alle 14,30 e alle 16,30 visiterà l'hub vaccinale del 3° Stormo di Villafranca.

 

Giornata mondiale della fibromialgia: Le piazze si colorano di viola per la Giornata dedicata a questa malattia che colpisce in Italia 2 milioni di persone, soprattutto donne tra 40 e 60 anni. La Regione Veneto nel 2012 ha riconosciuto la mialgia come malattia di alto impatto sociale e riconosciuto i centri specializzati, tra cui quello di Valeggio sul Mincio.

Oggi è anche la giornata internazionale degli infermieri: c'è grosso deficit di questa figura, e con le università, in particolare Padova, abbiamo cercato di aumentare la programmazione per prossimo danno da 1200 a 1500 posti nel corso di laurea. Mancano solo nelle case di riposo, almeno 3mila infermieri. 

 

Daniela Bruna Adami

Suggerimenti