In provincia di Vicenza

Macabra scoperta, dall'Astico riemerge il cadavere di una donna

Cogollo del Cengio, le acque dell'Astico in piena
Cogollo del Cengio, le acque dell'Astico in piena

Tragica scoperta questa mattina a Cogollo del Cengio, nel Vicentino. Dalle acque del fiume Astico, in località Ponte Pilo, è riemerso il corpo senza vita di una donna. A dare l'allarme è stato un uomo che si era recato in zona per pescare. 

 

Come riporta Il Giornale di Vicenza, il cadavere, nudo e in avanzato stato di decomposizione, era incastrato in un arbusto e si è verosimilmente venuto a trovare in quella particolare posizione a causa dalle abbondanti piene del fiume avvenute nel periodo autunnale.

 

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri, che hanno informato la procura di Vicenza. Un primo esame da parte del medico legale ha confermato diverse lesioni collegabili con il rotolamento del corpo sulle pietre del greto del corso d’acqua. I militari stanno ora cercando di identificare la donna e approfondire le dinamiche del decesso: tra le ipotesi al vaglio un incidente escursionistico o un gesto estremo.