Noventa Vicentina

Donna uccisa a colpi di pistola mentre va al lavoro. La casa del marito circondata dalle forze dell’ordine

Pellizzaro con la moglie e il luogo dell'omicidio a Noventa Vicentina
Pellizzaro con la moglie e il luogo dell'omicidio a Noventa Vicentina
Omicidio a Noventa Vicentina

Omicidio a Noventa Vicentina oggi poco dopo le 7. Come riporta Il Giornale di Vicenza, una donna di 30 anni, Rita Amenze, è stata uccisa a colpi d’arma da fuoco nel parcheggio dell’azienda in via Fioccarde, dove lavorava.

A spararle sarebbe stato il marito Pierangelo Pellizzari, 51 anni.

 


Si è trattato di un agguato: appena scesa dalla sua auto la donna, di origini nigeriane, che si apprestava a iniziare il turno di lavoro, è stata affrontata e colpita da quattro proiettili esplosi in rapida sequenza. Mentre il corpo della donna scivolava a terra tra due auto, l’assassino è salito su una Jeep grigia ed è fuggito. L’omicidio è avvenuto davanti agli occhi di numerose colleghe che stavano per prendere servizio.

 

Delitto di Noventa la testimonianza

Da quanto è emerso il porto d’armi a Pellizzari sarebbe stato revocato nel 2008.

 

Rita Amenze avrebbe compiuto 31 anni e secondo quanto riferito dagli investigatori, solo la donna lavorava, il marito era disoccupato. Si erano sposati nel 2018 in municipio nel comune di Val Liona. Sembra inoltre che lei lo avesse lasciato qualche giorno fa.
 

Dopo una mattinata di ricerche i carabinieri, con giubbotti antiproiettile, sono sotto la casa dell’uomo perché ritengono che dopo la fuga il killer si sia rifugiato qui, o possa trovarsi in zona.