Italia

Conte: «Misure necessarie, nessuno soffi sul fuoco del malessere sociale»

Giuseppe Conte (Foto Ansa)
Giuseppe Conte (Foto Ansa)
Giuseppe Conte (Foto Ansa)
Giuseppe Conte (Foto Ansa)

«Abbiamo appena varato un Dpcm con misure più restrittive, ma necessarie. Quel Dpcm è nato da un lungo confronto tra tutte le forze di maggioranza, rappresentate dai rispettivi capi-delegazione. Queste misure non sono in discussione. Piuttosto vanno spiegate a una popolazione in sofferenza, che legittimamente chiede di capire i motivi delle scelte del governo». Lo dice il premier Giuseppe Conte in un intervento sulle pagine del Fatto Quotidiano. «Non abbiamo deciso queste chiusure indiscriminatamente - afferma il presidente del Consiglio - Tutte le misure messe in campo rispondono alla necessità di tenere sotto controllo la curva dei contagi. Ora è il momento della responsabilità. La politica - e questo vale soprattutto per chi è al governo - deve saper dar conto delle proprie scelte ai cittadini, assumersi la responsabilità delle proprie azioni e non soffiare sul fuoco del malessere sociale per qualche percentuale di consenso nei sondaggi».