Coronavirus, l'aggiornamento del Veneto

Zaia: «In terapia intensiva 80% di non vaccinati. Terza dose a tutti gli over 65, poi a chi vorrà»

Luca Zaia in conferenza stampa
Luca Zaia in conferenza stampa
Punto stampa Zaia 21 settembre

Il presidente della regione Veneto Luca Zaia in diretta per gli aggiornamenti sui contagi e le vaccinazioni.

I positivi di oggi sono quasi 12 mila persone. I ricoverati sono 334, più sette rispetto a ieri: 272 in area non critica e 62 in terapia intensiva.

«Dei ricoverati in terapia intensiva l'80% non sono vaccinati, il 70% nei reparti ordinari. Il 20% di non vaccinati in terapia intensiva». 

 

VACCINAZIONI

«Confermo l'impennata delle prenotazioni. In Veneto siamo oltre l'80% di vaccinati. Io non sono per l'obbligatorietà, il modello della volontarietà può essere vincente. Ma è gravissimo che non ci sia stata una campagna di comunicazione, in cui si spiega il vaccino cos'è e a cosa serve»

«La terza dose verrà estesa a tutti gli over 65, circa un milione e mezzo di persone in Veneto, ma penso verrà estesa a tutti quelli che vorranno»

«Si possono vaccinare anche le gestanti, altrimenti corrono dei rischi. In Veneto c'è un neonato ricoverato in terapia intensiva per covid»

«Il cts dovrebbe affrontare il tema degli anticorpi»

 

PRESTAZIONI ARRETRATE

Con una delibera, è stato dato mandato agli ospedali di acquistare prestazioni anche da cliniche private se la lista d'attesa diventa troppo lunga

 

Nel corso della conferenza stampa toccati i temi di Onnechini («merita la grazia»), di Tosi («La Lega lo appoggia a Verona? Non mi risulta nulla») e ha annunciato il pensionamento del capo ufficio stampa Carlo Parmeggiani, che ha ringraziato.

Suggerimenti