A Kazan

Strage in una scuola in Russia, almeno undici morti: arrestato un 19enne, ucciso un altro assalitore

La scuola teatro della sparatoria
La scuola teatro della sparatoria

C'è stato un attacco in una scuola a Kazan, nella Russia centrale.

Il bilancio dei morti, riferisce l’agenzia Ria Novosti citando i servizi di emergenza locali, è di almeno undici morti. Fra le vittime studenti e insegnanti. La polizia avrebbe fermato un assalitore, un 19enne (e non un 17enne come comunicato inizialmente), e ucciso un altro, che aveva fatto diversi ostaggi.

 

Diversi alunni sono saltati fuori dalle finestre del terzo piano della scuola numero 175 nella città di Kazan dopo che gli aggressori hanno aperto il fuoco all’interno dell’edificio. Lo ha detto alla TASS uno dei testimoni oculari. «Diversi ragazzi sono saltati fuori dalle finestre del terzo piano, a un certo punto, presumibilmente nel tentativo di sfuggire a qualcuno che li stava inseguendo», ha detto Dilyara Samigullina, che stava passando davanti all’edificio scolastico al momento della sparatoria.

Suggerimenti