Spiragli in Gran Bretagna, regina apre parco reale ai picnic

In estate e dopo oltre un anno blindato a palazzo causa pandemia
(ANSA) - LONDRA, 08 APR - Dal prossimo luglio - pandemia permettendo - sarà possibile di nuovo regalarsi un pic-nic nei giardini della regina, che riaprono dopo oltre un anno di forzata chiusura in una Gran Bretagna che vede spiragli di luce in termini di tendenza al calo dei contagi e dei morti per Covid grazie al combinato disposto di una campagna di vaccinazioni a passo spedito e degli effetti di tre mesi di lockdown nazionale tris. La visita al parco privato di Buckingham Palace - un'immersione nella natura più esclusiva, estesa su 39 acri che ospitano 350 tipologie di fiori selvaggi differenti - è prenotabile da oggi tramite il sito web del Royal Collection Trust (RCT), la charity che gestisce le dimore della Famiglia Reale. Al prezzo di quasi 70 euro (60 sterline) per gli adulti, e 38 euro (33 sterline) per i bambini, i visitatori avranno diritto ad un tour guidato della reggia e dello stesso parco, dove - se vorranno - potranno anche pranzare su un plaid disteso sull'erba regale. Una prima volta assoluta rispetto alle tradizioni del passato: mai prima d'ora era stata infatti concessa una simile libertà al pubblico, autorizzato negli anni scorsi a un accesso decisamente più limitato ai giardini reali anche nei periodi di apertura . Un portavoce ha dichiarato alla Bbc che in migliaia si sono già prenotati e che le visite saranno consentite - se tutto andrà secondo i piani - da luglio a settembre. (ANSA).
YK3-LR