Il caso

Iran, arrestato calciatore per «propaganda contro lo Stato»

Si tratta di Voria Ghafouri

Le autorità iraniane hanno arrestato il celebre calciatore Voria Ghafouri con l'accusa di aver "insultato e infangato la reputazione della squadra nazionale (Team Melli) e di aver fatto propaganda" contro lo Stato. Lo riporta l'agenzia di stampa iraniana Fars.

Negli anni passati, Ghafouri ha giocato nella nazionale iraniana, ma non risulta tra i convocati della squadra per i Mondiali in corso in Qatar. Secondo quanto riferito, il calciatore è stato arrestato dopo un allenamento della sua squadra Foolad Khuzestan per decisione dell'autorità giudiziaria. In passato, Ghafouri ha criticato regolarmente i problemi generali della società in Iran sui suoi social media. 

INT