Per spostarsi nella Ue

Il parlamento europeo dice sì al Green Pass: entrerà in vigore il 1 luglio

Il Parlamento europeo, come riporta l'Ansa, ha dato il via libera definitivo al al certificato digitale Covid dell’Ue, l cosiddetto green pass.

Viene adottato per «facilitare gli spostamenti all’interno dell’Unione e contribuire alla ripresa economica». Il testo dovrà ora essere formalmente adottato dal Consiglio e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, per l’entrata in vigore e l’applicazione immediata dal primo luglio 2021

Approvato con 546 sì, 93 contrari e 51 astenuti.

Il certificato sarà rilasciato gratuitamente dalle autorità nazionali e sarà disponibile in formato digitale o cartaceo con un codice QR.

Potrà attestare tre differenti cose: l'avvenuta vaccinazione contro il covid, l'effettuazione di un tampone da meno di 48 ore o la guarigione dal covid.

Resterà in vigore per 12 mesi. Il certificato non è una condizione preliminare per la libera circolazione e non sarà considerato un documento di viaggio. I diversi stati non potranno imporre ulteriori restrizioni di viaggio ai titolari di certificati - come quarantena, autoisolamento o test - «a meno che non siano necessarie e proporzionate per salvaguardare la salute pubblica». 

Verranno mobilitati 100 milioni di euro per l'implementazione dei certificati nei vari paesi. In Italia saranno disponibili sull'app Io.

Suggerimenti