Gli «sconfitti»

Letta: «Non mi ricandido». Salvini: «Il risultato della Lega non mi soddisfa»

Il segretario Dem: «Credo che a una nuova generazione spetti il compito di rilanciare il Pd». Il leader del Carroccio: « Siamo in un governo di centrodestra in cui saremo protagonisti»
Da sinistra Matteo Salvini ed Enrico Letta
Da sinistra Matteo Salvini ed Enrico Letta
Da sinistra Matteo Salvini ed Enrico Letta
Da sinistra Matteo Salvini ed Enrico Letta

«Al congresso non sarò candidato». Lo ha detto questa mattina il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, parlando al Nazareno.

Letta lascia: «Una nuova generazione per il rilancio del Pd»

«Assicurerò la guida del Pd nelle prossime settimane, per spirito di servizio, in vista del prossimo congresso, non mi presenterò candidato, credo che a una nuova generazione spetti il compito di rilanciare il Pd nell’interesse dell’Italia e dell’Europa». 

Il leader Dem ha proseguito: «Gli italiani hanno scelto, una scelta chiara, netta: l'Italia avrà un governo di destra, come due settimane fa è successo in Svezia. Oggi è un giorno triste per l'Italia e per l'Europa. Ci aspettano giorni duri. Faremo un'opposizione dura e intransigente, la faremo con tutte le nostre forze», ha assicurato Letta. «Non permetteremo che l'Italia si stacchi dai valori europei e dai valori della Costituzione», ha aggiunto. Infine ha concluso: «Spero che il governo Meloni nasca nei tempi più rapidi possibili, c’è una legge di bilancio da fare».

Salvini e i complimenti alla Meloni: «Il dato della Lega non mi soddisfa»

Anche Matteo Salvini  ha parlato questa mattina in conferenza stampa, auspicando «che per almeno cinque anni si tiri dritto senza cambiamenti con una maggioranza chiara di centrodestra», perché «dalle urne arriva una maggioranza netta». Quindi i complimenti a Giorgia Meloni: «Questa notte alle 4 mi sono messaggiato con Giorgia a cui faccio i complimenti. È stata brava», ha detto il segretario della Lega in via Bellerio a Milano, sottolineando che il dato politico è che «è stata premiata l’opposizione».

«Fratelli d’Italia è stata brava a fare una forte opposizione» e certo aver governato quasi due anni «non è stato semplice», ma considerando come era la situazione «lo rifarei» ha concluso. «Il dato della Lega non mi soddisfa, non è quello per cui ho lavorato, ma con il 9% siamo in un governo di centrodestra in cui saremo protagonisti». Così il leader della Lega Matteo Salvini. «Entro la fine dell’anno - ha aggiunto - faremo i congressi in tutte le 1400 sedi. Poi faremo l’anno prossimo i congressi provinciali e regionali».