Allo Spallanzani

La professoressa che ha isolato il virus è la prima vaccinata in Italia

La professoressa Maria Rosaria Capobianchi tra i primi vaccinati
La professoressa Maria Rosaria Capobianchi tra i primi vaccinati

È la professoressa Maria Rosaria Capobianchi, direttrice del laboratorio di Virologia  dell'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani”, nota per aver isolato - insieme al suo staff - il coronavirus SARS-CoV-2, la prima a ricevere il primo vaccino. Con lei anche l'infermiera Claudia Alivernini e l'operatore sociosanitario Omar Altobelli, alle 7.20, sono stati i primi in Italia a ricevere il vaccino anti Covid-19. 

 

«Mi sento benissimo. La scelta è stata una scelta abbastanza naturale. Mi sono offerta di essere vaccinata e sono stata scelta fra i primi come simbolo per dire di fidarsi e credere in questa scelta credo sia un esempio per gli altri operatori sanitari ma anche per tutta la popolazione». E aggiunge:  «Dobbiamo fidarci della scienza, non possiamo tirarci fuori. Le scelte fatte sono ponderate e prese sulla base di valutazioni scientifiche».

 

I primi vaccinati in Italia
I primi vaccinati in Italia

 

«Ho la consapevolezza che oggi sia un giorno importante e decisivo. La scienza e la medicina sono le uniche cose che ci permetteranno di uscire da questo virus. Lo dico con il cuore vaccinatevi. È la dichiarazione di Claudia Alivernini infermiera 29 ennedello Spallanzani tra le prime tre vaccinate d’Italia»

 

Le 9.750 dosi di vaccino Pfizer-BioNTech consegnate a tutti i Paesi europei oggi per il vaccino day sono in numero «simbolico». La distribuzione vera e propria - fa sapere il ministero della Salute in una nota - partirà dalla settimana che inizia il 28 dicembre e all’Italia arriveranno circa 470mila dosi ogni settimana. 

Leggi anche
Il vaccino anti Covid è atterrato a Villafranca: oggi i primi 200 veronesi vaccinati

Suggerimenti