Maltempo

Italia spaccata in due: nubifragi al Nord e nuova ondata di calore al Sud

Estate "pazza": al Nord nubifragi, al Sud giorni roventi

L’Italia è spaccata in due in questa pazza estate. Al Nord e in alcune regioni del Centro, nei prossimi giorni, sarà ancora il maltempo a farla da protagonista. Al Sud situazione opposta con l’anticiclone di matrice africana a dominare la scena e temperature che in alcuni casi sfonderanno i quaranta gradi. Una nuova area perturbata di origine atlantica, così come avvenuto nel week end di Ferragosto, sta raggiungendo il nostro Paese determinando un sensibile peggioramento delle condizioni nel quadrante settentrionale.

Attesi temporali e nubifragi, sopra i 3mila metri non si escludono brevi nevicate, tanto che la Protezione civile ha diramato un avviso di condizioni meteorologiche avverse con allerta arancione, per la giornata di oggi, in Lombardia e Veneto e di allerta gialla su gran parte delle regioni centro-settentrionali.

 

Leggi anche
In arrivo temporali sul Veronese, la Regione emana l'allerta arancione: «Evitare escursioni»

 

In Val Ferret, in Val d’Aosta, è scattata l’allerta ghiaccio ai piedi del Planpincieux, monitorato fin dal 2013 con l’analisi di diversi parametri. Traffico dei veicoli deviato sulla strada secondaria della Montitta e alcuni immobili evacuati. Sabato, dopo la fine dell’ondata di calore, riaprono i rifugi di Tete Rousse (tranne il campo base) e del Gouter, sul versante francese del Monte Bianco. La chiusura era scattata il 5 agosto scorso visti i crolli di pietre a causa della siccità.

Attese piogge intense anche in Friuli Venezia Giulia mentre nella provincia di Firenze continuano i lavori di riparazione e pulitura di scantinati e locali allagati dopo il nubifragio del 15 agosto. Tra le zone di Firenze colpite l’Oltrarno storico oltre ad aree limitrofe come Bagno a Ripoli con oltre 100 edifici danneggiati e strade coperte di fango a Grassina e Antella. L’ondata di maltempo interesserà anche parte dell’Umbria e del Marche.

Completamente differente lo scenario al Sud dove si dovrà fare i conti con la sesta ondata di caldo africano: temperature record in Sicilia e Calabria con valori intorno ai 45 gradi. Una situazione che riguarderà anche la Puglia e Campania, dove nei giorni scorsi si sono registrati trombe d’aria e vere e proprie bombe d’acqua. Attese temperature sopra la media stagionale anche a Roma dove la colonnina di mercurio tornerà a sfiorare i quaranta gradi. Secondo le previsioni al Sud le temperature caleranno dal weekend ma non sono attesi nubifragi o piogge significative.

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a L'Arena e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de L'Arena, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati