Italia al voto

Il centrodestra vince, Meloni con FdI primo partito: «L'ora della responsabilità». La Lega giù, il Pd sotto il 20

I risultati delle elezioni politiche del 25 settembre 2022
Giorgia Meloni
Giorgia Meloni
ELEZIONI POLITICHE 2022 (MARCHIORI)

Il 25 settembre 2022 gli italiani hanno votato per scegliere il nuovo Parlamento che a sua volta esprime il nuovo Governo.

Sarà il primo Parlamento con solo 600 onorevoli fra Camera e Senato, dopo il referendum che ha ridotto gli eletti (precedentemente erano 945). Alle 23 affluenza attorno al 64%, quasi dieci punti in meno rispetto alle Politiche del 2018.

Si concretizza una netta vittoria del centrodestra con Fratelli d'Italia primo partito. Risultato elettorale sotto le aspettative per Pd e Lega, mentre i Cinque Stelle superano il 15% e sono il primo partito al Sud. Giorgia Meloni si avvia ad essere la prima donna presidente del consiglio della storia repubblicana.

QUI IL TABELLONE CON I RISULTATI

 

Ore 7.00 L’Italia svolta a destra. Fdi è il primo partito e raccoglie il 26,3% (56.782 sezioni scrutinate su 60.399). Il centrodestra - 44,5% - ottiene una maggioranza netta nel nuovo Parlamento. A dati consolidati, Giorgia Meloni arriva nel quartier generale di Fratelli d’Italia a raccogliere l’ovazione dei suoi. "Dagli italiani arriva un’indicazione chiara per un governo di centrodestra a guida FdI. È il tempo della responsabilità, l’Italia ha scelto noi e non la tradiremo", dice. L’affluenza è stata del 63,95%, il dato più basso mai registrato per le elezioni politiche.

Il Pd è il secondo partito con il 19,1% - quando mancano 4.000 sezioni da scrutinare su 60.399 - e il centrosinistra arriva al 26,2%, oltre 15 punti in meno del centrodestra. Terzo il Movimento 5 Stelle con il 15,1%. "Tutti ci davano in picchiata e la rimonta è stata significativa: siamo la terza forza politica e quindi abbiamo una grande responsabilità", esulta Conte. Nella coalizione che vince, al trionfo di Fdi corrispondono risultati negativi della Lega al 9% e di Fi al 8,2%, Noi Moderati allo 0,9%. Mentre nel centrosinistra Verdi-Si ottengono il 3,5%, +Europa il 2,9%, Impegno civico lo 0,5%. Il terzo polo Azione-Italia Viva arriva al 7,6%, Italexit all’1,8%. Luigi Di Maio è stato sconfitto dall’ex ministro Sergio Costa (M5S) nel collegio uninominale della Camera di Napoli Fuorigrotta e quindi è fuori dal prossimo Parlamento.

 

Ore 2.35 Parla Giorgia Meloni, che sarà verosimilmente il prossimo presidente del Consiglio. «Dagli italiani è arrivata un'indicazione chiara, per un Governo di centrodestra a guida Fratelli d'Italia. È il tempo in cui gli italiani potranno tornare ad avere un governo che esce da una loro indicazione alle urne. Qualcuno deve fare i conti con una campagna elettorale che ha avuto toni eccessivi.

Elezioni, Meloni ringrazia Fdi: "Dati sempre per spacciati, ce l'abbiamo fatta"

La situazione nella quale versano Italia e Unione Europea è particolarmente complessa e richiede il contributo di tutti e un clima sereno, con un rispetto reciproco alla base di qualsiasi discorso democratico. Ci sono ancora troppi italiani che scelgono di non votare. Dobbiamo tornare a far credere i cittadini che possono fidarsi delle istituzioni, ricostruire il rapporto fra lo stato e i cittadini, non siamo sudditi ma cittadini liberi. Il fatto che Fratelli d'Italia sia il primo partito significa tante cose: è una notte di orgoglio e di riscatto, di lacrime e abbracci. È una vittoria che voglio dedicare a chi non c'è più e meritava di vedere questa nottata. Quando questa notte sarà passata dovremo ricordarci che è un punto di partenza. Da domani dobbiamo mostrare il nostro valore: è il tempo della responsabilità: se si vuole far parte della storia bisogna capire la responsabilità che si ha verso milioni di persone. Noi l'Italia non la tradiremo. Se saremo chiamati a governare questa nazione lo faremo per tutti, per unire questo popolo e rendere orgogliosi gli italiani di sventolare il tricolore. Devo ringraziare i nostri alleati perché nessuno si è risparmiato in questa campagna elettorale. Voglio ringraziare tutti gli italiani che non hanno creduto alle bugie su di noi, voglio ringraziare la mia famiglia e il mio staff».

 

Ore 2.30 Ultima proiezione Swg per il Senato. 44,10% il centrodestra, 26.4% il centrosinistra,  15.5 il Movimento Cinque Stelle, 7,6% Italia Viva Azione

 

Ore 1.50 Proiezione Swg alla Camera: centrodestra 43,9 centrosinistra 26,3, Movimento 5 Stelle 16% Azione Italia Viva 7,8%

 

Ore 1.30 Proiezione seggi Senato: centrodestra fra 109 e 119 (maggioranza 101), centrosinistra fra 38 e 48, Cinque Stelle 22-32, Italia Viva 9-11, Svp 2

 

Ore 1.05. Al Senato centrodestra in vantaggio in 52 collegi uninominali, in 3 in vantaggi i Cinque Stelle, in 2 il centrosinistra. Serracchiani (Pd): «Serata triste per il Paese. Noi del Pd siamo comunque la prima forza di opposizione e seconda del Paese, abbiamo una grande responsabilità. La destra è maggioranza nel Parlamento ma non nel Paese»

 

Ore 00.40 Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese: «Circa il 9% in meno di elettori rispetto al 2018. Abbiamo garantito il voto a tutti coloro che erano in isolamento a causa del covid: 5.263 persone. I risultati sono in continuo aggiornamento, ringrazio tutti coloro che hanno operato per garantire un corretto svolgimento delle operazioni elettorali»

 

Ore 00.25 Seconda proiezione Swg (19% di copertura): centrodestra al 43,8%, centrosinistra al 25,8%, Cinque Stelle al 16,6%, Azione-ItaliaViva 7,8%, gli altri sotto il 2%. Confermati i dati dei partiti della proiezione precedente.

 

Ore 00.00 Prima proiezione al Senato (11% di copertura): centrosinistra al 43, centrodestra al 25%, Cinque Stelle al 17, Azione Italia Viva all'8%. Gli altri sotto il 2%. Fratelli d'Italia al 26%, Lega all'8,4%, Forza Italia al'8%. Pd al 18%, Verdi-sinistra al 3,6%, +Europa al 3%, Impegno Civico allo 0,6%.

 

Ore 23.45 Se i dati fossero confermati, il centrodestra otterrebbe 227-257 seggi alla Camera e 111-131 al Senato, contro i 78-98 seggi alla Camera, 33-53 al Senato. Secondo alcune anticipazioni di Swg, però, il centrodestra potrebbe assestarsi nella parte «bassa» della forbice, con un risultato particolarmente negativo di Salvini.

Per la Cnn intanto «Giorgia Meloni sarà il primo ministro italiano di estrema destra dai tempi di Mussolini».

 

Ore 23.25 La vittoria del centrodestra guidato da Giorgia Meloni è la breaking news sui siti dei media internazionali.

«L’estrema destra vince le elezioni italiane e Giorgia Meloni è in procinto di diventare la prima donna premier», titola la Bbc in apertura. «Il partito post-fascista di Giorgia Meloni in testa», è il bulletin dell’agenzia France Presse. «I sondaggi danno una netta vittoria all’estrema destra in Italia con Meloni al timone», titola invece a tutta pagina lo spagnolo El Pais. «La destra vince le elezioni in Italia», scrive El Mundo. In Francia è Le Figaro ad aprire il sito con una foto di Meloni alle urne e il titolo «L’unione delle destre largamente in testa». «Giorgia Meloni e il suo partito di estrema destra Fratelli d’Italia verso la vittoria alle elezioni in Italia», è il titolo della breaking news del sito americano Cnbc, il primo negli Usa a dare conto degli exit poll del voto italiano.

 

Ore 23.15 Ecco gli "intention poll" commissionati da Mediaset: confermato Fratelli d'Italia primo partito, seguito dal Pd. Lega in una forbice fra l'8 e il 13 per cento.

 

Ore 23.05 Secondo i «trend poll» di La7 la coalizione di centrodestra è fra il 43 e il 47%, quella di centrosinistra fra il 23 e il 27%. Movimento 5 Stelle fra il 13.5 e il 17.5%, ItaliaViva-Azione fra il 6 e l'8%.

Fratelli d'Italia primo partito attorno al 25%, Pd al 20%, Lega all'11.5%, Forza Italia così come Calenda-Renzi attorno al 7%. 

Secondo la Rai Centrodestra fra il 41 e il 45% e Censtrosinistra fra il 25.5 e il 29.5. Simili gli altri valori.

In Sicilia, dove si vota anche per l'elezione del presidente della Regione, si profila la vittoria di Vito Schifani.