Conte smentisce un imminente lockdown e Mattarella firma il decreto ristori

Conte e Mattarella a colloquio
Conte e Mattarella a colloquio

Oggi informativa di Conte in Parlamento sull’ultimo dpcm con le misure anticontagio. Il premier smentisce su un imminente lockdown nazionale. De Luca critica quelle del Governo come «decisioni improvvisate». Ancora manifestazioni e scontri, gli ultimi ieri sera a un corteo di estrema destra a Verona. Lamorgese parla di antagonisti, ultras e elementi legati alla criminalità. Nuovo picco di contagi da Covid-19 intanto in Italia, altri 25mila; 205 i decessi.

 

Intanto Mattarella ha firmato il decreto ristori, «misure urgenti per tutela della salute e sostegno ai settori colpiti dall’epidemia Covid-19». Il provvedimento che stanzia 5,4 miliardi è entrato in un’edizione straordinaria della Gazzetta ufficiale. Sono 53 le categorie che otterranno i nuovi contributi a fondo perduto. Indennizzi del 400% alle discoteche; taxi e ncc avranno il 100% di quanto già ricevuto; 38 categorie il 200%, altre il 150%.