La manifestazione

Sgomberato il presidio no green pass al porto: ore di tensione e scontri a Trieste

Gli idranti sui manifestanti al porto di Trieste
Gli idranti sui manifestanti al porto di Trieste
PROTESTA NO GREEN PASS A TRIESTE

AGGIORNAMENTO ORE 11

Dispersi i manifestanti anche con cariche e lacrimogeni. La manifestazione si disperde per le vie di Trieste.

 

AGGIORNAMENTO ORE 10

Il cordone dei manifestanti lentamente arretra, mentre ci sono alcuni fermi fra i partecipanti alla protesta.

Il porto di Trieste ha fatto sapere che le attività portuali stanno comunque proseguendo.

 

 

------------------------------------------

È cominciato lo sgombero dei manifestanti che stazionano davanti al Varco 4 di Trieste. Alcuni mezzi della polizia sono giunti al presidio davanti al Varco 4 dall’interno del Porto. I manifestanti li attendevano seduti dall’altro lato del Varco lungo la strada seduti a terra intonando «La gente come noi non molla mai» e «Libertà».

I poliziotti sono scesi dai mezzi in tenuta antisommossa, un funzionario li ha più volte invitati a disperdersi «in nome della legge». Sono stati utilizzati gli idranti. La gente si è seduta a terra e al momento la situazione è in stallo.

Ieri Stefano Puzzer, portavoce del Coordinamento (Clpt) dei portuali, si è dimesso dopo aver annunciato lo scioglimento del presidio ed aver fatto marcia indietro per le proteste dei no green pass.