Caduta dal balcone, indagato il fidanzato: «Era innamorato, ha cercato di bloccarla»

I rilievi del Ris nella palazzina dove è morta Dora Lagreca
I rilievi del Ris nella palazzina dove è morta Dora Lagreca
I rilievi del Ris nella palazzina dove è morta Dora Lagreca
I rilievi del Ris nella palazzina dove è morta Dora Lagreca

Antonio Capasso «è molto scosso, era molto innamorato» di Dora Lagreca, la sua fidanzata morta cadendo dal balcone di un appartamento, a Potenza, nella notte fra l’8 e il 9 ottobre. Lo ha detto stamani l’avvocato Domenico Stigliani, parlando con i giornalisti vicino all’appartamento dove è avvenuto il fatto e dove, fra poco, avverrà un sopralluogo dei Ris dei Carabinieri. Stigliani ha ribadito che il suo assistito - indagato per istigazione al suicidio - ha cercato di bloccare la donna, senza riuscirci.

 

Saranno celebrati giovedì prossimo, 14 ottobre, alle ore 10.30, nella chiesa di Santa Maria in Loreto della frazione di Arenabianca di Montesano sulla Marcellana (Salerno) i funerali di Dora. Da alcune ore, intanto, nell’ospedale San Carlo di Potenza è in corso l’autopsia sul cadavere della donna, eseguita dal prof. Biagio Solarino del Policlinico di Bari e dal dottor Aldo Di Fazio, primario del reparto di Medicina legale del nosocomio lucano.

 

Leggi anche
Cade dal balcone dopo la lite con il fidanzato, indagini in corso