<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Nel Vicentino

Spaccata nello shop Apple. Bottino da 100 mila euro

di Karl Zilliken
È successo all’alba di giovedì al “C&C” di via Pola in zona industriale a Torri di Quartesolo: via pc e iPhone. Carabinieri al lavoro
Il negozio di via Pola preso di mira dai ladri (Colorfoto/F. Dalla Pozza)
Il negozio di via Pola preso di mira dai ladri (Colorfoto/F. Dalla Pozza)
Il negozio di via Pola preso di mira dai ladri (Colorfoto/F. Dalla Pozza)
Il negozio di via Pola preso di mira dai ladri (Colorfoto/F. Dalla Pozza)

Spariti iPhone e Macbook, colpo da 100 mila euro. I carabinieri del comando provinciale di Vicenza hanno avviato indagini sul colpo che è stato messo a segno alle 4.30 circa di giovedì al “C&C” di Torri di Quartesolo.
Secondo quanto è stato possibile ricostruire, ad agire sarebbe stata una banda che sapeva bene cosa fare. I ladri hanno infatti lasciato perdere l’ingresso principale che, oltre che essere protetto da vetrate infrangibili, è stato anche tutelato da pesanti inferriate in metallo. Quindi si sarebbero diretti verso un ingresso secondario e sarebbero riusciti a mettere a segno la spaccata che li ha condotti all’interno dello shop. Un negozio che è anche centro assistenza autorizzata Apple. 

Spariti iPhone e Macbook, colpo da 100 mila euro a Torri di Quartesolo

In base alle ricostruzioni, i malviventi sarebbero riusciti a mettere le mani su un centinaio di pezzi tra smartphone e computer portatili di marca. Le prime stime indicano come verosimilmente il bottino sia stato di circa 100 mila euro. 

La spaccata in via Pola

Il sistema di allarme sembra sia entrato in funzione ma i malviventi non sarebbero stati particolarmente turbati e sarebbero riusciti a portare a termine il loro “lavoro” sapendo di poter contare su qualche minuto. Dopo poco, è intervenuta una pattuglia dei carabinieri per un primo sopralluogo. Quindi, i proprietari hanno raggiunto la caserma di Torri per sporgere denuncia.
Lo shop di via Pola è molto gettonato grazie ai suoi prodotti ma l’altro lato della medaglia è che è anche molto appetito dai malviventi. Non è l’unica volta, infatti, che i titolari sono colpiti dai ladri.

Un altro colpo durante la pandemia

In piena pandemia, alla fine di ottobre del 2020, i banditi avevano colpito coprendosi con le mascherine anti-contagio. Era successo tutto in pochissimi minuti. I ladri avevano fatto irruzione nel negozio e fatto man bassa di telefoni, anche se in quel caso si erano “limitati” a otto pezzi, concentrandosi sui telefoni di ultima generazione e strappandoli dagli espositori. Il bottino, in quel caso, ammontava a circa 8 mila euro. Anche allora il caso era seguito dai carabinieri della stazione di Torri.
Quella volta, i malviventi avevano colpito in orario di apertura, poco prima delle 17. Allora era stato inutile l’inseguimento.

Suggerimenti