<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Alla ricerca dei dispersi

«Ormai il paese
di Amatrice
non esiste più»

Amatrice distrutta
Amatrice distrutta
Ruspe in azione ad Amatrice

Sono arrivati ad Amatrice i rinforzi per i soccorritori direttamente dalla Nbc Interforze dell’Esercito da Rieti. I militari si sono subito diretti al convitto delle suore dove al momento risultano disperse tre monache e quattro anziani ospiti. Nel resto del centro storico si continuano a tirare fuori feriti dalle macerie mentre amici e parenti aiutano a mani nude i soccorritori a scavare tra le macerie.

AMATRICE NON ESISTE. «Il centro di Amatrice, il paese, non esiste più. Si sta scavando nelle macerie. È attivo l’elisoccorso per portare via i malati. Purtroppo sono già sei le vittime estratte ma è un numero sicuramnete provvisorio». Così il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti in collegamento telefonico con Rainews 24. «Sono in campo tutti carabinieri, polizia, vigili del fuoco, Anas, Astral, decine di ambulanze ed elicotteri, decine di volontari per salvare il salvabile, la situazione drammatica - ha aggiunto -. La Protezione Civile sta approntando le prime due tendopoli per la prima accoglienza per questa notte è stato allestito anche un primo centro di accoglienza medica e gli elicotteri fanno la spola con gli ospedali vicino Rieti e anche con Roma».

Suggerimenti