<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Andria

Accoltella a morte la moglie davanti ai figli di 6 e 11 anni

Sempre ieri, a Salsomaggiore Terme, un'altra donna è stata uccisa con una mazza da baseball dal marito
Femminicidio ad Andria. Luigi Leonetti accoltella a morte la moglie Vincenza Angrisano davanti ai figli
Femminicidio ad Andria. Luigi Leonetti accoltella a morte la moglie Vincenza Angrisano davanti ai figli
Femminicidio ad Andria. Luigi Leonetti accoltella a morte la moglie Vincenza Angrisano davanti ai figli
Femminicidio ad Andria. Luigi Leonetti accoltella a morte la moglie Vincenza Angrisano davanti ai figli

 L'ha colpita più volte all'addome e al torace con un coltello. Poi ha chiamato il 118 e ha detto: «Ho ucciso mia moglie». L'ennesimo omicidio di una donna per mano del marito si è consumato ad Andria, nel nord Barese, ieri 28 novembre, nella casa in cui la coppia viveva con i due figli di 6 e 11 anni, all'interno di un rimessaggio. I figli avrebbero assistito all'omicidio. 

La vittima, Vincenza Angrisano, aveva 42 anni e lavorava nelle vendite di prodotti per la casa. Suo marito, Luigi Leonetti, poco più grande di lei, lavorava come guardiano nel rimessaggio che si trova a ridosso della strada provinciale 231, a tre chilometri dal centro cittadino.

Quando gli operatori sanitari hanno risposto alla telefonata del marito, hanno sentito anche urla di bambini e hanno avvertito subito i carabinieri che indagano sull'accaduto coordinati dalla Procura di Trani. Leonetti è stato trattenuto in caserma. Secondo quanto riferito da una collega della vittima, Vincenza «voleva cambiare casa perché lui la trattava male: ultimamente tra loro due le cose non andavano bene».

[[(article) Uccisa con una mazza da baseball, fermato il marito]]

«Era la mia responsabile - aggiunge - e quando ho saputo che era stata accoltellata a morte sono voluta venire qui», a casa di Vincenza, «per capire se davvero fosse lei». Uno dei fratelli di Leonetti ha raggiunto l'abitazione con un altro fratello e la moglie, per prendersi cura dei figli di Vincenza e Luigi. «Ci ha fatto vergognare - ha detto, precisando di non parlare con Luigi da un anno - ha rovinato la famiglia».

«Quanto accaduto ad Andria - commenta l'assessora al Welfare della Regione Puglia, Rosa Barone - con l'ennesima donna uccisa dal marito all'interno della sua abitazione, ci addolora immensamente. Una famiglia distrutta e un'altra vita spezzata. Un femminicidio compiuto a tre giorni dalla giornata internazionale per il contrasto alla violenza sulle donne, in cui tanta è stata l'attenzione su questo fenomeno e alta è stata la partecipazione a cortei e manifestazioni. Tutto questo non basta. Continueremo a confrontarci con le responsabili dei centri antiviolenza per capire come poter agire per essere ancora più incisivi».

Sempre ieri, un altro femminicidio a Parma dove un uomo ha ucciso con una mazza da baseball la moglie.

Suggerimenti