Sboarina parla agli esercenti veronesi (Marchiori)