Savoia, il commesso di Rossetto