Mozione 434, l'intervento di Ferrari