Facebook nei guai, una nuova talpa inchioda il social

"Ignorati gli allarmi dei dipendenti su odio e disinformazione"