Partigiano, Covid peggio della guerra