In Salento simulata una festa patronale