Wine&Food

31.01.2020

Best Gourmet premia
Verona e Vicenza

Il curatore Maurizio Potocnik, lo chef Simone Lugoboni, Morello Pecchioli e Giuseppe Casagrande (Foto Tonello)
Il curatore Maurizio Potocnik, lo chef Simone Lugoboni, Morello Pecchioli e Giuseppe Casagrande (Foto Tonello)

Verona e Vicenza protagoniste dell'edizione numero 24 di «Best Gourmet 2020» la guida alla ristorazione, ai vini e ai prodotti d’eccellenza dell’Alpe Adria, una macroregione unica al mondo composta da quattro nazioni (Italia, Austria, Slovenia e Croazia), formata dall’intreccio secolare delle culture tra Venezia, la penisola italiana, i Balcani e la Mitteleuropa, fondata e curata dal gastronomo e talent scout Maurizio Potocnik. La guida è stata presentata a Bardolino, nell’elegante cornice del ristorante «Evo Bardolino» inserito nell’Hotel Aqualux Spa & Suite. 

 

I NUMERI: 400 locali da Brescia a Graz e che quest'anno si allargano a Ferrara grazie alla collaborazione con Francesco Turri entrato in squadra assieme ad esperti del calibro di Giuseppe Casagrande, Morello Pecchioli, Francesco Lazzarini, Andrea Ciprian, Furio Baldassi, Mario Stramazzo, Cristiana Sparvoli, Tiziana Rinaldi, Marina Tagliaferri, Chiara Giglio, Marisa Cartotto, Stefano Falcier e Dario Penco. In oltre 600 pagine la guida ha anche raccolto e recensito i 100 migliori vini, 50 prodotti d’autore, 20 Hotels Relax&Gourmet, le migliori cucine in quota, le migliori pizzerie gourmet e 21 Awards internazionali delle migliori cucine, vini e prodotti, awards che verranno consegnati nella consueta kermesse di giugno organizzata dall’editore. La guida è distribuita nelle librerie al prezzo di 23 euro, oppure è acquistabile nel bookshop del sito www.magnarben.it/bookshop.

 

I PROTAGONISTI: La serata di presentazione ha visto protagonisti cinque chef presenti in guida, tre veronesi, il padrone di casa Simone Gottardello, Mida Muzzolon della Tenuta San Martino di Legnago, Stefano Miozzo, Al Borgo 1964 di Cerea, Dimitri Mattiello di Casa Dimitri a Val Liona nel Vicentino e Andrea Alan Bozzato, La Posa degli Agri a Pavolora nel Padovano. 

 

I RICONOSCIMENTI: Quattro gli awards andati tra Verona e Vicenza. Tra i ristoranti ad Enrico Fiorini gestore del San Martino di Legnago, della pizzeria Al Borgo di Palesella e di Forkette a Verona, per la professionalità, lo stile manageriale e la profonda conoscenza del mondo del vino e, nel centro storico della città di Romeo e Giulietta, un premio allo chef Simone Lugoboni, del ristorante Oste Scuro in qualità di miglior ristorante di mare della guida. Tra le cantine invece un veronese e un vicentino: Tamellini con il Millesimato 2010 tra le bollicine a metodo classico e il vicentino Firmino Miotti con Strada Riela (ancestrale con il fondo).

Alberto Tonello
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie