<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Una sfida scandita dai bomber: l'aggiornamento sulle classifiche del Pallone d'Oro

di Andrea Marchiori
Eterno Lorenzo Zerbato pezzo da novanta del fanta Caldiero FOTO ROBY
Eterno Lorenzo Zerbato pezzo da novanta del fanta Caldiero FOTO ROBY
Eterno Lorenzo Zerbato pezzo da novanta del fanta Caldiero FOTO ROBY
Eterno Lorenzo Zerbato pezzo da novanta del fanta Caldiero FOTO ROBY

Il Pallone d’oro dilettanti 2023-2024 prosegue nella sua incessante corsa per decretare i migliori calciatori di Verona e provincia. Seguendo il flusso dei voti recapitati in redazione, è ora di tracciare un primo bilancio e passare così dai numeri nudi e crudi a qualche curiosità e aneddoto sugli attori che impreziosiscono i weekend sportivi di appassionati e addetti ai lavori.

Oro

Brilla particolarmente il talento per quanto riguarda la graduatoria riservata a Serie D ed Eccellenza. Spicca sicuramente Lorenzo Zerbato, bandiera e attaccante sempreverde in forza al Caldiero, ex capocannoniere della Serie D e ancora protagonista nell’appassionante corsa promozione dei gialloverdi di Berti. Non è l’unico giocatore “comandato” dal tecnico Cristian Soave: il talentuoso e giovane difensore centrale Nicolò Baldani, match winner contro il Piacenza, è accompagnato dall’esperto Alberto Filiciotto, centrocampista offensivo e trascinatore del Caldiero. Tornando agli attaccanti, impossibile non citare Nicolò Righetti - ex Caldiero - bomber del Vigasio neopromosso in Serie D e autore di una grande stagione, così come il giovane centrocampista (2004) e compagno di squadra Davide Malagnini. Tanta qualità in mediana, tra i vari Martone, Cisse, Antolini, ma anche tra i pali, per cui figura l’estremo difensore del Real Valpolicella, Riccardo Rossi, attualmente impegnato nella lotta salvezza nel girone A di Eccellenza.

Argento

Promozione e Prima le categorie più variegate. Se in vetta conduce il centrocampista offensivo Filippo Muzza, in forza alla Montebaldina Sona United, a seguirlo è un giovanissimo portiere. Mattia Valerio, che, nonostante la classe 2005, non è alla prima partecipazione al Pallone d’oro. Graduatoria con più “guantoni”. Al terzo posto infatti figura un altro portiere, il ben più esperto classe ’91 Stefano Saleri. Non mancano nemmeno qua i bomber, tra Fall Bara del Bevilacqua e Gilbert Cadete del Quaderni, così come Giacomo Boseggia dell’Oppeano.

Bronzo

La classifica riservata a Seconda e Terza appartiene ai bomber. Spicca il fuori categoria Luca Avesani, attaccante con un trascorso più che importante in Eccellenza e Promozione e prestatosi alla marcia trionfale dell’Olimpia Verona, formazione militante in Seconda. Più di 100 gol con il San Giovanni Lupatoto e con tante altre maglie, compresa quella dell’Aurora Marchesino con cui punta alla Coppa Veneto: in questa speciale graduatoria va citato anche Nicola Avesani, attaccante della squadra di Buttapietra. Un altro centravanti con centinaia di gol in cascina e parecchia esperienza è Denis Longo, 37 anni, in forza al Raldon. Prosegue l’imbarazzo della scelta: in graduatoria non può mancare Circiu, capocannoniere del girone C di Seconda in cui milita l’Union Best. Quota 20 gol raggiunta anche per Enrico Ottocento, attaccante tuttofare del Nuova Cometa.

Suggerimenti