<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Le classifiche settimanali

Martone, Muzza e Avesani, guidano. Ma è battaglia serrata: le classifiche

di Stefano Joppi
Nella corsa tra i top player di D ed Eccellenza bel derby a Caldiero tra Zerbato e Baldani Valerio e Saleri, due portieri, scaldano un’altra sfida da podio
Gianluca Magrinello (Colognola), Filippo Muzza (Montebaldina)
Gianluca Magrinello (Colognola), Filippo Muzza (Montebaldina)
Gianluca Magrinello (Colognola), Filippo Muzza (Montebaldina)
Gianluca Magrinello (Colognola), Filippo Muzza (Montebaldina)

Tutti saldi al comando. Minimo comune denominatore della quarta classifica settimanale del Pallone d’Oro è che nulla muta in testa alle tre graduatorie. Fabio Martone del Mozzecane (oro), Filippo Muzza della Montebaldina Sona United (argento) e Nicola Avesani dell’Aurora Marchesino (bronzo) difendono il primato, con non poca fatica, da vecchi rivali e forze emergenti.

Qui oro Nulla d’immutato nelle prime due posizioni. Sul podio più alto rimane il centrocampista Martone. Il ventunenne già in forza al Caldiero e Villafranca aumenta però di qualche punto il vantaggio sull’ariete dell’Ambrosiana Giuseppe Ambrosi, attaccante che dopo l’exploit d’inizio stagione sta vedendo il campo con il contagocce. Alle spalle del diciannovenne - grande estimatore del bomber del Bologna Zirkzee - ritorna sul podio Riccardo Rossi, estremo difensore del Real Valpolicella che sale di una posizione.

La vera novità di settimana è l’exploit del bomber del Caldiero Lorenzo Zerbato.

L’attaccante che fa sognare i termali, suo il gol contro la potenza Piacenza, si distingue per i punti della giuria tecnica ma soprattutto per messe di coupon recapitati che lo proiettano in quarta posizione ora con un buon margine di vantaggio sul compagno di squadra Nicolò Baldani, anche lui in rete nella memorabile sfida con il Piacenza dell’ultima di campionato. Rimane sesto Nicolò Righetti del Vigasio, squadra matematicamente promossa in serie D, e mantiene la sua posizione Alberto Filiciotto, altra colonna del Caldiero, ora insidiato dal giovane centrocampista dell’Ambrosiana Tommaso Ferrarese, figlio di Claudio bandiera dell’Hellas.

Completano la top ten Omar Cisse, giocatore cardine della Clivense e Giovanni Antolini, ventiquattrenne mancino del Montorio.

Qui argento La fuga di Filippo Muzza, attaccante del Montebaldina Sona United, non conosce sosta anche se l’estremo difensore del Pastrengo Mattia Valerio non scherza. Anzi. Il portiere classe 2005 si aggiudica la tappa per il numero di tagliandi raccolti e non nasconde di puntare in alto in una stagione dove a suon di parate sta lottando per tenere in Promozione la compagine di Paolo Brentegani.

Podio completato da un altro portiere: Stefano Saleri numero uno del Bonavigo che conferma il terzo posto.

A dir il vero in questa categoria le prime cinque posizioni di classifica non sono mutate con Nicola Martini, sempre del Bonavigo, al quarto posto seguito dalla punta del Quaderni Gilbert Cadete. Elia Marassi del Consolini fa un passo in avanti mentre avanza a grandi falcate Simone Armani del Baldo Junior Team che scala tre posizioni e supera Thomas Tinelli, ventunenne di Castelnuovo.

New entry, in nona posizione, Andrea Corsi dell’Oppeano.

Qui bronzo Nicola Avesani, esperto attaccante dell’Aurora Marchesino, non si schioda dalla testa della classifica inseguito dal sorprendente Gianluca Magrinello del Colognola ai Colli che fa balzi da gigante e scalza Francesco Scala punta del Bonarubiana. Entra in piena corsa Alessio Andreoli del Torri che guadagna tre posizioni e si porta sul podio. Alle sue spalle, staccato di solo 12 punti, l’emergente Daniel Lago del Trevenzuolo mentre Alberto Mainente del San Giovanni Ilarione perde due posizioni. Luca Avesani dell’Olimpia Verona indietreggia di un posto, mentre Alessandro Marai della Juventina Cisano Bardolino sale di un gradino. Al nono posto Amas Drria del Borgo Primo Maggio e al decimo si piazza Andrea Zocca del San Lorenzo Pescantina.

Suggerimenti