<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
TOP PLAYER

Muzza prova a scappare. Argento, sfida tra guantoni

di Andrea Marchiori
Nell’oro resta sempre vivo il dualismo in testa fra Pimazzoni del Caldiero e Borin in forza al Vigasio
Bonus tecnico  Jacopo Fornari del Villafranca ha conquistato punti extra Alessandro Pimazzoni CaldieroSimone Maffessanti  QuaderniMarco Hoxha  Sona
Bonus tecnico Jacopo Fornari del Villafranca ha conquistato punti extra Alessandro Pimazzoni CaldieroSimone Maffessanti QuaderniMarco Hoxha Sona
Bonus tecnico  Jacopo Fornari del Villafranca ha conquistato punti extra Alessandro Pimazzoni CaldieroSimone Maffessanti  QuaderniMarco Hoxha  Sona
Bonus tecnico Jacopo Fornari del Villafranca ha conquistato punti extra Alessandro Pimazzoni CaldieroSimone Maffessanti QuaderniMarco Hoxha Sona

Poco più di una settimana, ad essere precisi ben 8 giorni, dall’uscita dell’ultimo tagliando previsto per venerdì 12 maggio. Nel frattempo, attendendo l’uscita del tagliando X per il Pallone d’oro, prevista per domani, ecco l’ottava graduatoria della tredicesima edizione del Pallone d’oro. Sorpassi, controsorpassi e sorprese per le quattro graduatorie di oro (Serie D ed Eccellenza), argento (Promozione e Prima categoria) e bronzo (Seconda e Terza categoria), a regalare un finale thrilling di iniziativa che ha accompagnato appassionati e addetti ai lavori dalla primavera alle porte dell’estate, sancendo la degna conclusione di una elettrizzante stagione sportiva. Pallone d’oro Dualismo in vetta. Pimazzoni e Borin, giovani talenti e fiori all’occhiello di Caldiero (Serie D) e Vigasio (Eccellenza) si sfidano a suon di voti: l’attaccante classe 2004 del Caldiero la spunta in questa ottava settimana, piazzandosi ancora davanti al giovane difensore grazie ai 16.458 punti complessivi raccolti dal talento gialloverde. Il pilone del Vigasio non rimane con le mani in mano, assestandosi a poco più di tremila distanze di sicurezza, mentre si avvicina di diverse posizioni Federico Marchetti, bomber castellano attualmente impegnato in un finale importante di campionato per la permanenza del Villafranca in Serie D. I 9.167 punti proiettano perciò l’esperta ala villafranchese al terzo posto in classifica. Corrado Campobello e Mattia Valerio rimangono comunque in scia con 8.371 preferenze per il centrocampista del Pescantina e 8.732 per il giovane collega di reparto del Montorio, con appena un punto a separare i due talenti. Rimane in corsa per il podio anche il centrocampista del Sona, Marco Hoxha (6.059) mentre scivola al settimo posto Pietro Maragno dell’Ambrosiana (4.855). Chiudono la momentanea top dieci Matteo Hrabar, portiere del Montorio, (4.340), Alberto Aldegheri della Belfiorese (3.126) e Enrico Casarotti del Legnago (2.833). Bonus tecnici settimanali di Adriano Zuppini, dg del San Martino Giovani, che vanno a Corrado Campobello, Jacopo Fornari e Leonardo Meneghelli. Pallone d’argento Lotta agguerrita ai vertici della categoria riservata a Promozione e Prima categoria. Nonostante Francesco Bonato scivoli dalla terza alla quarta posizione del podio, il trio in vetta rimane sempre tra «guantoni», una singolare curiosità di questa graduatoria. In vetta troviamo ancora una volta Andrea Fumanelli, numero uno del Pedemonte, (37.263), seguito a ruota da Mirko Adami della Virtus (35.292) e Pietro Leso dell’Isola Rizza (34.026). Alle spalle del poker di numeri uno, completato appunto da Francesco Bonato del Team Santa Lucia, non perde terreno Simone Maffessanti, bomber sempreverde del Quaderni che si piazza alle spalle del podio con le sue 28.877 preferenze accumulate. Non scherza nemmeno Mattia Castioni del Borgorpimomaggio (24.816), tallonato a sua volta da Martin Montanari del Pozzo (19.858) e da Mattia Bertazzoni dell’Alba Borgo Roma (19.676). Qualche migliaia in più di punti separano invece l’ottavo posto da Denis Calabrese, Audace (12.930) e Mattia Gilioli (12.701) del Valpolicella. Bonus tecnici a Luiz Herber, Cristian Odogwu e Luca Bresciani. Pallone di bronzo Conferme e sorprese per la graduatoria riservata a Seconda e Terza categoria. Se in vetta Muzza batte ancora una volta un colpo, allungando di quasi ventimila punti sul rivale alla corsa al Pallone di bronzo, tra i due si insinua una new entry: trattasi di Filippo Perotti della Nuova Cometa, centrocampista approdato in estate dal Tregnago. Il blucerchiato entra di prepotenza in graduatoria, piazzandosi al secondo posto grazie ai ben 35.905 punti. Alle sue spalle, infine, rimane in scia il giovane centrocampista classe 2005 Jacopo Bresadola così come al quarto posto non perde troppa strada Luca Pizzini: il capitano e simbolo del Calmasino rimane a distanza di sicurezza a quota 20.937. L’estremo difensore del Corbiolo, il classe 2002 Leonardo Buffon, occupa la quinta posizione a 20.515 preferenze. •.