Le modalità

Noleggio a lungo termine: anticipo sì, anticipo no?

By Athesis Studio

Anticipo o no, questo è il dilemma. In effetti l'esborso di una somma di denaro affrontando il noleggio a lungo termine non è un dubbio secondario. Anzi. Come per l'acquisto di una vettura, l'anticipo riesce a spostare la lancetta delle probabilità. Anche nel caso del noleggio, ovviamente, l'anticipo permette di abbassare la rata mensile ed è calcolato in relazione al valore e all'uso del veicolo. Semplificando, più alto sarà l’anticipo e minore sarà la rata mensile da versare.

 

A differenza dell'acquisto, però, solitamente l'anticipo per il noleggio a lungo termine non è obbligatorio. Né per privati né per professionisti e partite Iva. Prima della stipula del contratto, il noleggiatore fornirà l'adeguato preventivo in cui verrà eventualmente calcolata la somma da versare in relazione al canone. Il valore dell’anticipo varia a seconda di fattori precisi. Il tipo di auto e i servizi inclusi rappresentano la vera discriminante: facile pensare che più alto è il costo ordinario dell'auto e maggiore saranno rata e possibile anticipo. Incidono sul preventivo anche il periodo di noleggio e il chilometraggio previsto.

 

Quanto al contratto, di norma il canone include sempre una serie di servizi: un metodo per impreziosire la formula e al contempo garantire massimo comfort al cliente. Il segreto del successo del noleggio a lungo termine è proprio questo: il conducente ha sempre tutto quello che gli serve e a sforzo zero (al di là di quello economico, certo).

 

Inclusi, non inclusi e “all inclusive”

Ecco quindi che, normalmente, i servizi inclusi sono l'assistenza in caso di sinistri e il soccorso stradale, la manutenzione ordinaria e straordinaria e, vero e proprio plus della formula, le spese di assicurazione e bollo. Alcune società specializzate hanno di recente introdotto una specie di “all inclusive”, facendo rientrare nel canone, a prezzi vantaggiosi, anche la sostituzione delle gomme e il veicolo sostitutivo in caso di incidente. Qualora non fossero incluse nel contratto, queste due ultime opzioni sono quelle che possono incidere in quanto “extra”, così come il comodato d'uso oneroso di qualche dispositivo tecnologico come navigatori e tablet.

 

A chi conviene

In ogni caso, l'anticipo non viene restituito al termine del periodo di noleggio: rappresenta infatti una sorta di caparra che ammortizza il canone lungo l'intera durata contrattuale. Va da sé che l'anticipo dovrebbe essere valutato da quei clienti che intendono contenere la rata mensile anche solo di un 10-20%. Il noleggio senza anticipo è invece indicato per le aziende che necessitano di una flotta mezzi e non intendono intaccare la liquidità.

Suggerimenti