Il bilancio a Casa Athesis

A Fieragricola 2020
132mila visitatori
Il 15% stranieri

Il bilancio a Casa Athesis
Bilancio Fieragricola 114

Si avvia alla conclusione l'edizione 114 di Fieragricola. Ed è il momento dei bilanci: Casa Athesis ospita i vertici di Veronafiere per tirare le somme della manifestazione: il presidente Maurizio Danese e il direttore generale Giovanni Mantovani rispondono alle domande del giornalista di Lucio Salgaro in diretta streaming sul nostro sito. 

 

Danese:"Siamo molto soddisfatti, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, sono circa 132mila i visitatori di questa edizione, il 15 per cento stranieri. Trenta delegazioni straniere presenti. Sentment positivo tra gli espositori. Abbiamo portato due nostri contributi, due analisi importanti fatti dal nostro osservatorio, uno dedicato all'Africa e un altro dedicato all'impatto dell'agricoltura all'interno del progetto europeo Green Deal".

 

Mantovani: "Due le scelte che hanno dato ragione a Veronafiere: la biennalità, che ha permesso entrare nel ritmo delle grandi manifestazioni europee e l'altra quella di rappresentare una scelta sempre più trasversale, dalla meccanica alla zootecnia alle tecnologia per la produzione agricola".

 

"Oltre questo, Fieragricola ha centrato gli obiettivi che si era data: volevamo crescere nei Paesi dell'Est e dei balcani e con la presenza della Croazia, paese ospite, ci siamo riusciti. L'altro era riallacciare i nodi persi con l'agricoltura africana e ci siamo riusciti con la presenza di 18 delegazioni provenienti dall'Africa e con il nostro Focus. Anche sul mercato italiano abbiamo raggiunto l'obiettivo, far tornare il Sud e far tornare regioni che da qualche tempo erano assenti" 

 

"Tutte le nostre fiere sono anche un momento di formazione, una fiera che è anche votata essere interlocutore culturale nel settore: oltre 120 momenti dedicati alla convegnistica sono stati affollatissimi, alcuni in overbooking"

 

Danese: "Fiera attenta alle necessità del mercato e noi siamo indirizzati verso la crescita, con 105 milioni di investimenti previsti nel piano industriale, alcuni li vedete già"