il progetto

Parte «New Job» un ponte tra imprese e chi cerca lavoro

L'ad di Athesis, Montan: «Le nostre imprese alla ricerca di personale. Il progetto? Strumento strategico per il territorio»

Creare contenuti, interessare i lettori, promuovere iniziative di successo. Sul territorio e per il territorio. Sono questi gli obiettivi del Gruppo editoriale Athesis che oggi lancia un nuovo progetto, Athesis New Job, che vuole affrontare uno dei paradossi che sta mettendo in difficoltà il sistema imprenditoriale - e di conseguenza sociale - del Paese: il disallineamento tra offerta e domanda di lavoro. L'iniziativa, raccontata dall'amministratore delegato del Gruppo, Matteo Montan, cerca innanzitutto di capire e chiarire i termini del problema, con un occhio concreto e attento all'ecosistema lombardo-veneto e alle quattro città - Verona, Vicenza, Brescia e Mantova - raggiunte attraverso le proprie storiche testate ed emittenti. Un nuovo progetto che affronta di petto quella che oggi è probabilmente la maggiore criticità del tessuto economico del Paese. Come è nato Athesis New Job?Il tema del cosiddetto mismatch tra offerta e domanda di lavoro era già emerso alla fine del 2021 e ha subito un'accelerata in questi ultimi mesi diventando prioritario per le aziende. L'impatto sociale di questo disallineamento è infatti molto grande: da una parte non si assorbe una disoccupazione che resta quindi alta, dall'altra la carenza di personale è una criticità per la produttività delle imprese e quindi all'economia. Come media company fortemente legata al territorio e al suo tessuto economico e industriale non potevamo non occuparcene, attraverso questo nuovo progetto che cerca innanzitutto di capire e chiarire i termini del problema. I temi dell'education e della «nuova occupazione» erano già stati affrontati in altri progetti del Gruppo, sempre legati al territorio. È vero: education è una delle cinque parole chiave del nostro piano. Athesis New Job è un nuovo importante pezzo di un più ampio progetto dedicato a questo tema che il Gruppo ha lanciato tre anni fa con ViOrienta, il primo salone per l'orientamento scolastico realizzato nella provincia di Vicenza. Da allora abbiamo investito molto su questo ambito facendone una delle nostre parole chiave e realizzando diverse iniziative di grande impatto: open day digitali, speciali sulle nostre testate e sui nostri siti dedicati alla scuola e all'orientamento per i ragazzi e le loro famiglie, format innovativi come #MeetTheSchool e Casa Athesis x JobOrienta. Fino al recente lancio del newsbrand TuttoITS, prima iniziativa editoriale indipendente e a copertura nazionale interamente dedicata agli Istituti Tecnici Superiori, considerati nell'ambito del Pnrr come la risposta più efficace al mismatch tra offerta e domanda di lavoro.Lo sguardo è puntato sulle nuove generazioni: Athesis New Job è un progetto che guarda ai ragazzi che, in questa epoca, forse più che dai giornali sono attratti dai social. È una sfida complessa quella di conquistare questa fascia di pubblico? Ormai non ragioniamo più per singola testata: esiste un reach che, per il nostro Gruppo, supera i 7 milioni di persone che riusciamo a raggiungere attraverso tutte le nostre piattaforme, scegliendo per ciascuna linguaggi e contenuti più adatti al target. Quotidiani ed emittenti televisive si rivolgono a un pubblico medio-alto dal punto di vista anagrafico, siti e social cambiano molto rapidamente fascia di riferimento: basta pensare a Facebook che ormai viene utilizzato da un pubblico prevalentemente adulto, così come Instagram che coinvolge soprattutto i giovani adulti. Abbiamo deciso di aprire un nuovo profilo TikTok @athesisnewjob, per comunicare in modo più diretto con il grande pubblico dei ragazzi che si affacciano al mercato del lavoro, quindi under 18. Il linguaggio, in questo caso, è completamente differente rispetto a quello cui eravamo abituati fino a oggi ma sono convinto che un gruppo editoriale debba continuare ad allargare il reach utilizzando tutti i canali a disposizione. La trasformazione digitale e del modo di creare contenuti per target diversi è una grande sfida per gli editori. Da una parte i giovani e il loro nuovo approccio al mondo del lavoro, dall'altra le aziende. Che strumenti verranno forniti loro? Coinvolgeremo imprenditori e rappresentanti delle categorie economiche che stanno attraversando una fase molto critica: questo progetto punta ad aiutare le imprese a riflettere in modo strategico con l'obiettivo di affrontare un problema che non può avere una risoluzione nell'immediato ma per il quale serve una visione, finalizzata a rendersi appetibili alle nuove generazioni, che soprattutto dopo la pandemia hanno cambiato il loro approccio al mondo del lavoro. Si parte quindi oggi, con un importante appuntamento nel cuore di Verona. Sarà il calcio d'inizio di un progetto che intendiamo proseguire nei prossimi anni, dando una prospettiva a temi che non si risolvono in dodici mesi. L'evento di oggi, ospitato nella suggestiva Antica Dogana di Fiume a Verona, speriamo con un bell'impatto in termini di presenze fisiche e digitali, coinvolgerà tutti i nostri mezzi oltre ad ansa.it nel ruolo di media partner. Verrà presentata una ricerca esclusiva commissionata a Local Area Network, con il direttore scientifico Luca Romano che spiegherà com'è cambiato il lavoro nell'area Brescia-Verona-Vicenza, analizzando il fabbisogno delle imprese, le nuove occupazioni e il tipo di formazione da privilegiare. Sarà una fotografia dalla quale partire. Seguiranno poi l'intervista al ministro del Lavoro Andrea Orlando e il confronto tra i due assessori regionali al Lavoro di Lombardia e Veneto, Melania De Nichilo ed Elena Donazzan, mentre sul palco si alterneranno imprenditori, futuri lavoratori, rappresentanti delle categorie economiche e giovani tiktoker come i ragazzi del progetto Unfluencer, che con oltre 2 milioni di followers sta creando attorno a sé un crescente interesse per il modo ironico e originale di trattare le tematiche legate a formazione, lavoro, scuola. E dopo questo evento, come proseguirà Athesis New Job? Il progetto si svilupperà nelle varie città con altrettante iniziative editoriali - L'Arena New Job, Vicenza New Job e Brescia New Job - legate alle testate del Gruppo. Ci sarà un secondo inserto mentre sui tre siti larena.it, ilgiornaledivicenza.it e bresciaoggi.it verranno create altrettante sezioni dedicate con news multimediali, interviste e contenuti esclusivi. Abbiamo creato un articolato piano editoriale costruito sui profili Facebook e Instagram delle tre testate e sul profilo TikTok @athesisnewjob. Infine, ad Athesis New Job sarà dedicata dopo l'estate un'edizione monografica di Sei, il magazine periodico del Gruppo in distribuzione con i quotidiani L'Arena, Il Giornale di Vicenza e Bresciaoggi.

Francesca Lorandi