28 settembre 2020

Veneto

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

12.08.2020

Consiglieri e bonus
Zaia: «Decisioni?
Prima devo parlarci»

Montagnoli, Salvini e Zaia
Montagnoli, Salvini e Zaia

 «Incontrerò il vicepresidente Gianluca Forcolin e i consiglieri Riccardo Barbisan ed Alessandro Montagnoli. Dopo di che renderò note le decisioni». È quanto ha dichiarato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, dopo che è emerso che tre consiglieri della Lega avevano chiesto i 600 euro destinati alle partita Iva per fronteggiare l'emergenza covid. Una richiesta che era nei loro diritti ma giudicata inopportuna, vista la loro posizione e il loro stipendio da consiglieri regionali.

Fra i tre c'è anche il veronese Montagnoli e ieri un altro veronese, il commissario della Lega ed ex ministro Lorenzo Fontana, aveva annunciato che i tre non sarebbero stati ricandidati.

«Ricordo che sono stato io, per primo, a porre la questione a livello nazionale, perchè penso che sia fondamentale la chiarezza; bisogna avere sempre la schiena diritta. Dopo di che - ha precisato - stiamo parlando di un provvedimento che non è affatto illegale, bensì di un tema di opportunità. Abbiamo tre casi tra loro differenti: due consiglieri che hanno chiesto il bonus, lo hanno ottenuto e poi hanno documentato di aver fatto beneficenza elargendola a terzi; dall’altro abbiamo un vice presidente che è socio di minoranza di uno studio associato che ha presentato domande per i soci e i clienti».

 

Forcolin, ha sottolineato il governatore veneto, «ha inoltre aggiunto che, avuta notizia della domanda a suo nome ha dato disposizione allo studio di non inoltrare l’ulteriore documentazione per l’ottenimento del bonus e di stoppare pertanto la richiesta. Cosa che è avvenuta. Per cui siamo in presenza di una domanda che è morta sul nascere». Adesso il governatore incontrerà i tre esponenti regionali e poi renderà note le relative decisioni.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie