29 settembre 2020

Veneto

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

26.04.2020

L'ospedale da campo montato in 15 giorni da alpini, vigili del fuoco e militari veronesi

In meno di due settimana è stata completato lo scheletro esterno dell’ospedale da campo allestito a pochi metri dal Covid Hospital di Schiavonia (Padova), arrivato all'aeroporto di Villafranca e donato dal Qatar.

Si tratta di 8mila metri quadrati, di cui oltre 5.200 di superficie coperta. Ci sono due blocchi destinati a 30 letti di terapia intensiva e uno che ospiterà letti di malattie infettive. Le pareti sono in grado di sigillare dall'interno la carica batterica. Il Qatar ha corredato la donazione con batterie di rinfrescatori per l’estate e si è reso disponibile ad acquistare riscaldatori in vista della stagione fredda.

 

 

Alla costruzione hanno contribuito i volontari della Protezione Civile dell'Associazione nazionale alpini del Veneto, guidati un centinaio di volontari della sezione di Verona, insieme ai vigili del fuoco e ai militari del 3° Stormo dell’Aeronautica Militare. La fase due prevede l’allestimento degli interni a partire da una pavimentazione rialzata di 30 centimetri, che permette di far passare sotto senza intaccare l’asfalto tutte le reti di servizio e l’impiantistica sanitaria. Una volta conclusa l’emergenza Covid, l’enorme struttura sarà dismessa e stoccata. Questo materiale, infatti, è che può essere trasportato e montato in qualsiasi scenario. 

 

 

A Schiavonia presenti il coordinatore della Protezione civile dell’ANA Verona Luca Brandiele, l’assessore alla Protezione Civile del Comune di Verona Daniele Polato e il sindaco di Villafranca Roberto Dall’Oca.

Con loro Luciano Bertagnoli, presidente dell’ANA Verona, sezione che ha anche sette ventilatori polmonari che sono già in forze negli ospedali di Legnago, Negrar, Borgo Trento e Borgo Roma: "Si tratta per noi di un impegno molto importante, che supera abbondantemente i 100mila euro e che puntiamo a coprire del tutto nelle prossime settimane".

 

 La campagna straordinaria che l’ANA Verona ha attivato e che ha già dato ottimi frutti, dunque, prosegue per questa ulteriore maratona di solidarietà. Con la causale SOSTEGNO EMERGENZA CORONAVIRUS – ANA VERONA si può donare all’IBAN IT16 V084 1677 4800 0000 0300 204 e al link https://www.gofundme.com/f/gli-alpini-per-l039emergenza-coronavirus-covid19?member=3916080&utm_medium=email&utm_source=customer&utm_campaign=p_email%.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie