31 maggio 2020

Sport

Chiudi

19.02.2020

Torna il Memorial Vicenzi Al Forum si ricorda Mario E la Tezenis sfida Cantù

Giuseppe Vicenzi, Andrea Fadini, Mike Iuzzolino e Mario Vicenzi con la coppa Korac
Giuseppe Vicenzi, Andrea Fadini, Mike Iuzzolino e Mario Vicenzi con la coppa Korac

Una serata all’Agsm Forum merita. Merita ricordare Mario Vicenzi che con il fratello Giuseppe si gettò nel basket in quel lontano ’72 quando la Scaligera, la squadra più importante della città, era appena salita in serie D. Galeotto fu il torneo internazionale: in Arena si sfidarono i campioni d’Italia della Simmenthal Milano, l’Ignis Varese, la Jugoplastika Spalato e l’All Stars Gilette dei giocatori americani. L’evento fu seguito da 16mila spettatori e i fratelli Vicenzi decisero di cavalcare quell’onda di entusiasmo facendosi cedere da Andrea Piotto la squadra che aveva vinto la Promozione. Il marchio dell’azienda dolciaria di San Giovanni Lupatoto garantiva la rincorsa verso l’eccellenza, abbinato al forte agonismo di Mario Vicenzi, uno sportivo che amava il tennis e lo sci, e, forse ancora di più del fratello Giuseppe, si innamorò della palla a spicchi. Fu un tandem che portò Verona nell’elite. E la Scaligera Basket targata Glaxo bruciò le tappe andando a conquistarsi nel ’91 la Coppa Italia, fatto memorabile perché nessun club di A2 era mai riuscito a trionfare fra le avversarie della A1 e mai più ci riuscirà. Nella foto ricordo di quell’inatteso successo (battuta Milano in finale) Mario Vicenzi posa con i giocatori di Bucci e la coppa vinta nel tempio cestistico del PalaDozza. E sarà poi al fianco del fratello Giuseppe e di Andrea Fadini al rientro notturno da Belgrado, esibendo la Korac ai tifosi accorsi all’aeroporto Catullo per accogliere la squadra di Andrea Mazzon. I due fratelli poi hanno voluto riprendersi il club dopo il fallimento del 2002 per non abbandonare i giovani del vivaio, ripartendo dalle minors prima come Sanzeno, poi di nuovo Scaligera con lo stesso coraggio di 30 anni prima, e confermando la sede di via Cristofoli. Mario Vicenzi è stato il padre putativo e morale di molti cestisti. Se gli si chiedeva il nome di un giocatore, era inevitabile il riferimento a Gianni Betteli, genio e sregolatezza, uno che sarebbe potuto salire nel massimo campionato ma era “allergico” al rigore che richiedeva l’elite. Poi Roberto Dalla Vecchia e Giampaolo Zamberlan. E tra le stelle straniere il fuoriclasse slavo Praja Dalipagic. Restando all’ombra riusciva comunque a trasmettere ai giocatori della Scaligera Basket, che con i marchi Glaxo, Muller, Birex, Mash centrarono obiettivi inattesi, l’agonismo che metteva sui campi da tennis. L’uomo che vegliava all’interno della squadra ha mollato il basket nel 2006, a 72 anni, per colpa di un male incurabile. La Tezenis lo ricorda come ogni anno anche questa sera alle 20.30 all’Agsm Forum, la casa del basket tanto a lungo richiesta dai fratelli Vicenzi. Ospite l’Acqua San Bernardo-Cinelandia Cantù nella decima edizione del Memorial. «Mario Vicenzi è stato co-proprietario e a lungo vicepresidente, ma soprattutto un imprescindibile riferimento fuori dal campo, in primis per i giocatori e in particolare per quelli più giovani che ha guidato e consigliato dall’alto della sua saggezza e serietà», è il ricordo della Scaligera. Cantù, formazione guidata da Cesare Pancotto, arriverà a Verona con l’assenza certa di Jeremiah Wilson, impegnato con la nazionale portoghese. 11° posto in serie A, Cantù ha totalizzato finora 9 vittorie e 11 sconfitte e con i suoi 18 punti è a ridosso della zona playoff. •

Anna Perlini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
63
Lazio
62
Inter
54
Atalanta
48
Roma
45
Napoli
39
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Sassuolo
32
Cagliari
32
Fiorentina
30
Udinese
28
Torino
27
Sampdoria
26
Genoa
25
Lecce
25
Spal
18
Brescia
16
Cagliari - Roma
3-4
Juventus - Inter
2-0
Lazio - Bologna
2-0
Lecce - Atalanta
2-7
Milan - Genoa
1-2
Napoli - Torino
2-1
Parma - Spal
0-1
Sampdoria - Hellas Verona
2-1
Sassuolo - Brescia
3-0
Udinese - Fiorentina
0-0