31 maggio 2020

Sport

Chiudi

06.03.2020

Tezenis contro tutto La sfida con Mantova vale il terzo posto

In un clima quasi da apocalisse, con il coronavirus che non si ferma nel suo dilagare e nel contempo rende sempre più incerto il calendario dello sport, la Tezenis si prepara a giocare il suo destino. Che significa terzo posto, dietro a Ravenna e Forlì. La sfida con Mantova di lunedì (alle 20.45), a cui i tifosi gialloblu non potranno assistere e quindi contagiare con il loro entusiasmo i loro paladini, si giocherà a porte chiuse, come vuole il decreto del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Significa che nemmeno i più legati al club della Scaligera potranno vedere dal vivo la gara in cui i giocatori di Diana dovranno tradurre in campo l’orgoglio scaligero. Clima surreale si diceva, sarà un palazzetto vuoto il Grana Padano Arena dove se non c’è spazio per il tifo, e si potrà sentire anche volare una mosca fra i rimbrotti e le maledizioni di chi sul parquet ci sarà, per quel passaggio sbagliato o il canestro fallito. Chissà se poi i giocatori, virgiliani padroni del campo di battaglia, e gli orgogliosi scaligeri con armi in resta, sapranno tenere quel metro di distacco come vorrebbero le indicazioni del Governo, nella lotta agonistica che lascia il caduto sul terreno del quarto posto. Sapranno tenere la distanza dagli abbracci se ci sarà da esultare nel finale? Tante le domande nel clima surreale in cui le spire del coronavirus sta stritolando lo sport. Vero che la Tezenis ha la sfida con Montegranaro da recuperare, penultima giornata della fase regolare quando gli Stings banchettavano a Ravenna, costringendo la capolista al primo ko interno. Vincere per Mantova significa blindarsi sul gradino più basso del podio della regular season, e lasciarsi dietro Verona per quel malaugurato ko nella gara di andata che mise a nudo la fragilità di Rosselli e compagni, ancora smarriti dopo dal cambio della direzione tecnica, inermi sotto i bombardamenti di Visconti (ex di turno con sempre tanto da dire alla Scaligera che l’ha escluso dopo una stagione) e compagni. Hanno ritrovato la strada del successo che anche Mitch Poletti dopo lo stop per infortunio, vuole tornare a battere rientrando fra i gladiatori di Diana. Pompea contro Tezenis, le due aziende leader di intimo e mecenati del basket vorranno raccogliere gli utili prima nella giornata di chiusura della fase regolare, e chissà quali dei loro rispettivi prodotti cestistici sapranno interpretare meglio la mentalità del gruppo. •

A.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
63
Lazio
62
Inter
54
Atalanta
48
Roma
45
Napoli
39
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Sassuolo
32
Cagliari
32
Fiorentina
30
Udinese
28
Torino
27
Sampdoria
26
Genoa
25
Lecce
25
Spal
18
Brescia
16
Cagliari - Roma
3-4
Juventus - Inter
2-0
Lazio - Bologna
2-0
Lecce - Atalanta
2-7
Milan - Genoa
1-2
Napoli - Torino
2-1
Parma - Spal
0-1
Sampdoria - Hellas Verona
2-1
Sassuolo - Brescia
3-0
Udinese - Fiorentina
0-0