31 maggio 2020

Sport

Chiudi

01.03.2020

«Tezenis contro le incertezze Dobbiamo ripartire da zero»

Kenny Hasbrouck, Giovanni Tomassini e Federico Loschi, sorriso per la vittoria di Milano FOTOEXPRESS
Kenny Hasbrouck, Giovanni Tomassini e Federico Loschi, sorriso per la vittoria di Milano FOTOEXPRESS

Le scuole chiudono per un’altra settimana in Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna. Lo sport, tra rinvii e porte chiuse, si interroga. La Tezenis vive il dubbio. «Viviamo il regno dell’incertezza» racconta sconsolato il general manager Alessandro Giuliani. «I recuperi con Mantova e Montegranaro? Chissà quando. Inizialmente pensavamo che con gli Stings si potesse giocare già l’8 marzo. Noi avevamo dato disponibilità per disputare il 14 la partita casalinga contro Montegranaro. Con inevitabile slittamento della fase ad orologio. Ma il quadro coronavirus non è ancora definito. C’è grande incertezza. E possiamo solo fare ipotesi: l’11 a Mantova e tre giorni dopo in casa con Montegranaro. Ma non è detto possa andare così». Si è ipotizzato, per recuperare tempo, addirittura la cancellazione della fase finale della Coppa Italia o anche la riduzione di due turni della fase ad orologio. Ma tutto resto nel campo delle ipotesi. «Speriamo in decisioni rapide» continua Giuliani «anche perché diventa difficile tenere alta l’attenzione quando sai che in fondo alla settimana non c’è una partita che ti aspetta». Le note liete? «Questa lunga sosta forzata ci ha permesso di recuperare Poletti e Severini». Il Barba è pronto, Severini rientrerà nella fase ad orologio. Ma senza campo diventa tutto più difficile. «Ci siamo fermati in un momento in cui la squadra aveva trovato il suo ritmo (sette vittorie in otto partite). E questo dispiace non poco. I ragazzi, però, in queste settimane stanno lavorando molto bene. Non si stacca la spina, non possiamo permettercelo. L’influenza ha messo ko Diana e la squadra è passata in questi ultimi giorni nelle mani dei vice Comazzi e Dall’Ora. Ora riposiamo per qualche giorno. La ripresa è prevista martedì. Dovessero dirci, però, che anche domenica prossima non si gioca, allora ai ragazzi verrà assegnato un giorno in più di pausa». Durissima non sapere cosa aspetta dietro l’angolo. «Sappiamo anche che poi, quando ripartirà tutto, siamo attesi da un vero e proprio tour de force. Il calendario, per forza di cose, sarà compresso. Ed è proprio per questo motivo che diventa necessario farsi trovare pronti. Per questo è stata pensata una riprogrammazione del nostro lavoro fisico, tenendo conto anche che l’aspetto mentale - in casi come questi - non può passare in secondo piano». Questa lunga fase di riposo «deve essere vissuta esclusivamente come una opportunità per caricare le energie e non per perderle per strada. Logico che il ritmo andrà ritrovato strada facendo, questo è inevitabile. Ma il problema vale per tutti». La Tezenis, dunque, vive un altro week end insolito. Di silenzi e di attese. C’è un terzo posto da difendere nella regular season, e ancora due partite da giocare. Diana, alla ripresa, riavrà sicuramente Poletti per le rotazioni. Poco più avanti toccherà anche a Severini. Da domani, magari, pitremo saperne qualcosa di più sulle date dei recuperi. «Mai come adesso» conclude Giuliani «dobbiamo riusciare a restare dentro al nostro campionato. Certo, sarà come ripartire da zero, dopo questa sosta. Ma il passato rappresenta un vissuto importante che ci ha permesso di conoscerci e crescere insieme. Ed è da lì che dobbiamo ripartire». •

Simone Antolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
63
Lazio
62
Inter
54
Atalanta
48
Roma
45
Napoli
39
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Sassuolo
32
Cagliari
32
Fiorentina
30
Udinese
28
Torino
27
Sampdoria
26
Genoa
25
Lecce
25
Spal
18
Brescia
16
Cagliari - Roma
3-4
Juventus - Inter
2-0
Lazio - Bologna
2-0
Lecce - Atalanta
2-7
Milan - Genoa
1-2
Napoli - Torino
2-1
Parma - Spal
0-1
Sampdoria - Hellas Verona
2-1
Sassuolo - Brescia
3-0
Udinese - Fiorentina
0-0