31 maggio 2020

Sport

Chiudi

13.02.2020

«La Tezenis va oltre l’onda Ravenna rivale numero uno»

Giovanni Tomassini palla in mano nella sfida vinta a Ferrara FOTOEXPRESS ZATTARIN
Giovanni Tomassini palla in mano nella sfida vinta a Ferrara FOTOEXPRESS ZATTARIN

La vita in una film. Tanti film in una vita. Tanto per giocare. Ma neanche troppo. Giovanni Tomassini prende posto in sala. Le luci si spengono. Passano le prime immagini. La storia (di questa stagione) della Tezenis diventa un film, tanti film. A partire dal primo. QUALCOSA E’ CAMBIATO. Da Jack Nicholson alla Tezenis. «Sì. siamo cambiati. Ma c’è voluto tempo. E siamo passati attraverso la sofferenza. Abbiamo preso fiducia. Quella che ci era mancata in alcune gare e che ci aveva visto soccombere sempre nel finale. Qualcosa è cambiato, certo. Ora si sorride più facilmente. Ora le paranoie sembrano cosa lontana. E vincere aiuta, è come una terapia che ti permette di trovare serenità». CAST AWAY. Naufrago su un’isola senza nome nell’oceano. Pure la Tezenis, come Tom Hanks, si è trovata a vivere una dolorosa solitudine. Cercando l’attimo giusto per fuggire via. Con un muro d’onde a volte troppo alto e cattivo da superare. Vero Tomassini? «Ci siamo persi. E ci siamo trovato a vivere un periodo di grande instabilità. La nostra solitudine, le nostre inquietudini. Poi, però, superata...l’onda, è tornata la speranza. Pur navigando ancora nell’incertezza». RITORNO AL FUTURO. Doc rimanda Marty( Micheal J.Fox) nel 1985 dopo un viaggio all’indietro di trent’anni. La Tezenis si è trovata persa in una dimensione che mai avrebbe pensato di vivere. «Colpa dell’inizio sparato. Tutte vinte, pensavamo di essere una corazzata. Poi, però, abbiamo dovuto fare i conti con la tempesta che stava arrivando. E ci siamo trovati a vivere un tempo nuovo, una situazione inaspettata». Coach Diana pare avere invitato a salire tutti sulla De Lorean, la macchina usata per riportare Marty nel futuro. «Ci siamo ripresi la nostra dimensione. Felici di essere tornati a...casa. Ma sappiamo che la strada è ancora lunga, molto lunga». NEMICO PUBBLICO. Pellicola del ’98, l’avvocato Will Smith dentro ad una vicenda torbida (l’assassinio di un politico da parte dei servizi deviati). Pare che il mondo voglia saltagli addosso. Tutti contro. Il nemico pubblico della Tezenis «è Ravenna. La rivale di tutti. La più pericolosa. Questo, almeno, ha detto il campionato fino ad oggi. Loro sono staccatissimi. Meritano il rispetto di tutti. Il nostro, per primi». L’IMMORTALE. Lo spin off della serie Gomorra, racconta di Ciro Di Marzio. Creduto morto, ripescato dalle acque della costiera napoletana, dopo un colpo di pistola al petto. Immortale. Tommasini ha vissuto la fine (due infortuni) e il suo nuovo inizio. «Qualcosa che ti cambia dentro. Mentalmente soprattutto e ti rende più duro. Non sono ancora al cento per cento. Ci lavoro. Difendo con l’intensità che vorrei. Non attacco ancora come attaccavo due anni fa. Ma ci sto lavorando». MEMORIAL VICENZI. Si giocherà il prossimo 19 febbraio la decima edizione del Memorial Mario Vicenzi. La Tezenis Verona riceverà all’Agsm Forum Cantù (palla a due alle ore 20.30) in una serata di grande basket dedicata alla memoria di Mario Vicenzi. Della Scaligera Basket è stato co proprietario e a lungo vicepresidente, ma è stato soprattutto un imprescindibile riferimento fuori dal campo, in primis per i giocatori e in particolare per quelli più giovani. Il ricordo di Vicenzi non si è mai sopito. •

Simone Antolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
63
Lazio
62
Inter
54
Atalanta
48
Roma
45
Napoli
39
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Sassuolo
32
Cagliari
32
Fiorentina
30
Udinese
28
Torino
27
Sampdoria
26
Genoa
25
Lecce
25
Spal
18
Brescia
16
Cagliari - Roma
3-4
Juventus - Inter
2-0
Lazio - Bologna
2-0
Lecce - Atalanta
2-7
Milan - Genoa
1-2
Napoli - Torino
2-1
Parma - Spal
0-1
Sampdoria - Hellas Verona
2-1
Sassuolo - Brescia
3-0
Udinese - Fiorentina
0-0