05 luglio 2020

Sport

Chiudi

06.12.2019

Cavallaro, che sfida a Salisburgo

Anna Cavallaro ricomincia dalla Coppa del mondo a Salisburgo
Anna Cavallaro ricomincia dalla Coppa del mondo a Salisburgo

Un nuovo inizio. Oltre un anno dopo. Anna Cavallaro è pronta per il rientro. Oggi a Salisburgo la campionessa veronese di volteggio equestre riprenderà confidenza col palcoscenico della Coppa del mondo. «Sarà una grande gioia», ammette lei. «Ho lavorato a lungo per questo momento. Ringrazio le persone che mi sono state vicine. Mi voglio assolutamente godere questa emozione». Una carriera infinita quella di Anna Cavallaro, prima donna italiana capace di vincere una Coppa del mondo di una disciplina equestre. E un modello di riferimento per una generazione intera di volteggiatrici. Durante i World Equestrian Games americani di Tryon 2018 però la brusca frenata. Anna domina nella prova tecnica prima dell’imprevisto che rovina tutto nella penultima manche. In un normalissimo salto in uscita il ginocchio destro viene esposto ad un movimento di iperrotazione: il cedimento è immediato e provoca in maniera quasi istantanea anche la rottura del legamento crociato anteriore. «Attimi di panico che purtroppo sono ben fissati nella mia mente», racconta la stessa Cavallaro. «Fortunatamente però non mi sono mai arresa. A 33 anni sarebbe stato anche più facile. Invece mi sono voluta operare per riprendermi un passo alla volta. Ringrazio il professor Claudio Zorzi per avermi seguito in questo lungo processo di recupero». Una riabilitazione inframezzata da mille attività e mille interessi ma con unico grande scopo: ritornare ai massimi livelli. «È quella ovviamente la mia aspirazione», il sogno dell’amazzone di Belfiore. «Bisogna comunque essere onesti e molto lucidi in questo momento. La mia condizione fisica non potrà essere ottimale o alla pari con quella delle altre volteggiatrici. Questo però sarà un test fondamentale. Mi voglio nuovamente sentire un’atleta. Ho immaginato per un anno questo rientro. Ho superato periodi duri ma eccomi qui per l’ennesima volta». Analizzando l’intera carriera verrebbe quasi da dire che inizia il capitolo 3 della vita sportiva di Anna Cavallaro. Anche la prima parte infatti venne interrotta da un grave infortunio da cui però la volteggiatrice veronese ritornò in tempo per cominciare a scrivere la propria epopea a suon di successi. Adesso quindi l’inizio di questa nuova era. E la Cavallaro vuole sognare ancora. «Stupendo essere giunti fino a qui», l’ultimissimo pensiero da Salisburgo. «Non so cosa succederà nel prossimo futuro ma la mia ambizione di certo è rimasta immutata. Riparto da questa tappa austriaca per un altro capitolo della mia storia». •

Alessio Faccincani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
72
Lazio
68
Inter
64
Atalanta
60
Roma
48
Napoli
45
Milan
43
Hellas Verona
42
Cagliari
39
Parma
39
Bologna
38
Sassuolo
37
Fiorentina
31
Udinese
31
Torino
31
Sampdoria
29
Genoa
26
Lecce
25
Spal
19
Brescia
18
Atalanta - Lazio
Bologna - Juventus
Fiorentina - Brescia
1-1
Genoa - Parma
Hellas Verona - Napoli
Inter - Sassuolo
Lecce - Milan
1-4
Roma - Sampdoria
Spal - Cagliari
Torino - Udinese