28 marzo 2020

Sport

Chiudi

20.02.2020

Sammarco alla Virtus
«L'importante
è divertirsi»

Paolo Sammarco
Paolo Sammarco

Cinquecento partite da professionista. Più di 40mila ore in campo a lottare dietro a un pallone. Anche adesso, a 37 anni, sempre lì, lì nel mezzo, fin che ce n’hai stai lì. Il segreto? Divertirsi, restare quel bambino che correva nei campetti della periferia di Como. Senza assilli, senza traguardi da porsi. Semplicemente con la voglia di giocare a pallone.

 

Paolo Sammarco, facciamo un salto indietro dove tutto è iniziato...

«Al Milan ho fatto tutte le giovanili: nove anni, fino ai diciannove».

 

Poi un un anno in Serie C e l’arrivo al Chievo dove hai esordito in serie A. In che partita?

«L’esordio contro l’Atalanta, pochi minuti, mentre sono partito titolare contro la Roma a gennaio».

 

Che ricordi hai di quegli anni?

«Al Chievo era tutto nuovo, ho giocato in serie A, ho avuto la fortuna di avere tanti ragazzi più grandi di me che mi hanno aiutato».

 

È sempre per divertimento che sei arrivato alla Virtus?

«Sì: è fondamentale. Comunque rimaniamo ragazzi che giocano a pallone...»

 

L'intervista completa su L'Arena in edicola

 

Roberto Vacchini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
63
Lazio
62
Inter
54
Atalanta
48
Roma
45
Napoli
39
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Sassuolo
32
Cagliari
32
Fiorentina
30
Udinese
28
Torino
27
Sampdoria
26
Genoa
25
Lecce
25
Spal
18
Brescia
16
Cagliari - Roma
3-4
Juventus - Inter
2-0
Lazio - Bologna
2-0
Lecce - Atalanta
2-7
Milan - Genoa
1-2
Napoli - Torino
2-1
Parma - Spal
0-1
Sampdoria - Hellas Verona
2-1
Sassuolo - Brescia
3-0
Udinese - Fiorentina
0-0