13 agosto 2020

Sport

Chiudi

02.09.2009

Il mercato dell'Hellas? Bonato sorride


 Nereo Bonato soddisfatto alla fine del mercato estivo. «Abbiamo raggiunto i nostri obiettivi, Colombo non è un ripiego» FOTOSERVIZIO EXPRESS
Nereo Bonato soddisfatto alla fine del mercato estivo. «Abbiamo raggiunto i nostri obiettivi, Colombo non è un ripiego» FOTOSERVIZIO EXPRESS

Nell'estate di due anni fa Peppe Cannella si affibiò un otto in pagella per la campagna acquisti dell'Hellas. Alle parole non fecero seguito i fatti, quel Verona lottò sempre per non cadere in C2 e si salvò solo nel drammatico spareggio di Busto Arsizio. Nereo Bonato è un veronese doc, conosce bene la storia gialloblù - anche quella recente - e non vuole ripetere errori che hanno condannato alla gogna un paio di diesse che l'hanno preceduto.
«Non è il momento dei voti - ha detto ieri mattina il direttore sportivo del Verona - sono soddisfatto del mercato che abbiamo fatto. Non è facile in un momento così, perchè non dobbiamo pensare alle operazioni in entrata ma anche a quelle in uscita. I soldi scarseggiano, in B ci sono le liste chiuse, in C cercano i giovani, chi ha i giocatori buoni cerca di tenerseli. Diciamo che abbiamo centrato i nostri obiettivi al novanta per cento».
È mancato qualcosina, dunque. Un dieci per cento per essere perfetti... «In effetti non siamo riusciti a prendere Di Gennaro - ammette Bonato - siamo arrivati a un pelo, era praticamente già tutto fatto poi l'arrivo della nuova società ha complicato i piani, il Gallipoli ha aperto un'asta, non si può arrivare a certe cifre. Alla fine Di Gennaro è rimasto al Gallipoli. Dispiace perchè la scelta non era basata solo sulle qualità tecniche dell'attaccante, lui aveva già giocato e vinto un campionato con Cangi, Esposito e Russo, è più facile costruire una squadra vincente se si parte da un gruppo solido». Niente da fare anche con Bruno e Moscardelli. «Sono obiettivi fuori dalla nostra portata - spiega il diesse - perchè sono giocatori che non vogliono scendere di categoria. Anzi. Spesso accettano di essere ceduti solo se vanno in una categoria superiore».
Colombo invece è passato dalla A alla C in un colpo solo. «Ha voglia di rimettersi in gioco - sottolinea Bonato - ha trent'anni e sa che questa può essere un'opportunità importante. Volevamo un attaccante con le caratteristiche di Colombo, un giocatore che può giocare da solo oppure in coppia con Selva, lui ha qualità tecniche e grandi doti fisiche. Una promessa nell'Atalanta e poi ha sempre giocato in squadre importanti, oppure in formazioni di B che volevano salire. Vuol dire che non è l'ultimo arrivato. Guardate che Colombo non è un ripiego, è stata una scelta ponderata anche dal punto di vista umano. Non vogliamo rovinare gli equilibri di un gruppo che sta confermando grandi progressi, Colombo può integrarsi perfettamente in questo gruppo».
Quattordici giocatori nuovi e un ritorno, quello di Alberto Comazzi. Una vera e propria rivoluzione. «Abbiamo dato una rinfrescatina - ammette Bonato - abbiamo tenuto i giocatori che potevano rientrare nel nostro progetto in linea con le esigenze del nostro tecnico e poi abbiamo cercato di portare a Verona giocatori in prospettiva futura. In una sessione di mercato abbiamo riequilibrato anche la situazione contrattuale. Abbiamo una quindicina di giocatori con accordi pluriennali, gli altri sono in prestito o compartecipazione. Così non graviamo sulle case della società ma, tutto sommato, abbiamo un gruppo solido sul quale possiamo operare già nella sesione invernale di mercato oppure nella prossima stagione, in base agli obiettivi che raggiungeremo».
Comazzi e Gomez erano sulla lista di partenza ma sono rimasti. «Comazzi s'è messo a disposizione, ha lavorato bene e si è ritagliato un ruolo nella nostra difesa - conclude Bonato - ha rapidità e buon anticipo. Lui ha deciso di rimanere e così abbiamo portato a Verona anche Alselmi. Volevamo cedere Gomez in Seconda Divisione per farlo giocare di più ma è rimasto, potrà dare una mano anche lui».
Luca Mantovani

Luca Mantovani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
77
Atalanta
71
Inter
71
Lazio
69
Roma
57
Milan
56
Napoli
53
Sassuolo
48
Hellas Verona
45
Bologna
43
Cagliari
42
Parma
40
Fiorentina
39
Sampdoria
38
Torino
37
Udinese
36
Genoa
30
Lecce
29
Brescia
21
Spal
19
Brescia - Spal
Cagliari - Sassuolo
1-1
Fiorentina - Torino
Genoa - Lecce
Hellas Verona - Atalanta
1-1
Juventus - Lazio
Milan - Bologna
5-1
Napoli - Udinese
Parma - Sampdoria
Roma - Inter