28 marzo 2020

Sport

Chiudi

25.02.2020

Un decreto salva A L’Hellas a Genova Ma tifosi a rischio

La presenza dei tifosi veronesi a Genova lunedì prossimo resta ancora a forte rischio. Decisive le prossime ore per capire se ci sarà via libera o meno FOTOEXPRESS
La presenza dei tifosi veronesi a Genova lunedì prossimo resta ancora a forte rischio. Decisive le prossime ore per capire se ci sarà via libera o meno FOTOEXPRESS

Decide un decreto ministeriale. Si gioca (e speriamo che oggi non arrivino ulteriori smentite). Ma con gli stadi svuotati. E quindi, senza tifosi. A oggi, dentro questo romanzo scomposto e pieno di intrigo, ispirato dalla mano invisibile del Coronavirus, regna grande incertezza. Le ultime nuove? Il Verona lunedì prossimo scenderà in campo a Genova contro la Sampdoria alle 20,45. Anche in Liguria, come in Veneto, è entrata in vigore l’ordinanza di sospensione di tutte le manifestazioni ludiche, sportive e pubbliche fino al 1 marzo. TIFO MUTO? Samp-Verona, però, si gioca il 2 marzo. E qui si apre un mondo di ipotesi che attendono di essere travolte da nuove certezze. Dunque, se l’ordinanza di divieto di svolgimento di manifestazione sportive verrà prolungata oltre il 1 marzo, allora entrerà in ballo il decreto “salva A“ per far giocare comunque la partita a porte chiuse. Ma nel caso l’ordinanza di blocco delle attività sportive non venisse procrastinata, i tifosi della Sampdoria potranno accedere allo stadio regolarmente. Mentre per quelli del Verona potrebbe scattare la riserva. TRASFERTE VIETATE. Il Veneto è territorio di contagio. E ieri il presidente della Figc Gabriele Gravina, in merito al divieto di trasferta per i tifosi che arrivano dalle zone di contagio, è stato chiaro: «C’è un divieto, ma non abbiamo parlato di rimborso biglietti. Faremo un passaggio con l’Antitrust. Sarà un aspetto economico importante da valutare. Il Governo ha previsto una serie di risarcimenti». Resta un dubbio sospeso. Sarebbe stata la partita dei gemellaggi, visto il feeling che lega la tifoseria veronese a quella doriana. Ma i ragazzi di Juric rischiano seriamente di dover fare a meno del sostegno del pubblico veronese. Cornice desolante, figlia di tutto quello che sta accadendo, non sul campo ma negli ospedali, soprattutto nel Settentrione d’Italia. Il Coronavirus contagia, miete vittime, fa (più o meno) paura, ma pretende grande attenzione. Non solo mediatica. E visto che va contenuto, intervenendo in tempi rapidi, anche il calcio, fatto di grandi assembramenti, fratellanza, folklore e condivisione, paga il suo dazio. E, ne fanno le spese, i tifosi del calcio. VUOTO A PERDERE. E per giocare, nell’emergenza, si svuotano gli stadi. Con decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri creato proprio per autorizzare le partite a porte chiuse. Il decreto comprende le regioni a oggi coinvolte nell'emergenza Coronavirus, fortemente sollecitato da Lega A e Federcalcio per dare forza ai decreti firmati in precedenza dalla singole regioni che avevano previsto la sospensione di tutte le manifestazioni aperte al pubblico nei territori dove si è registrato almeno un contagio. IL RECUPERO. E poi, c’è la partita da recuperare con il Cagliari e rinviata in tutta fretta la notte tra sabato e domenica scorsi. In un primo tempo sembrava che l’incontro potesse rigiocarsi a poco distanza (48 ore) dal rinvio del match domenicale. Ma l’ipotesi del porte chiuse non ha fatto trovare d’accordo i due club. Ora, la partita verrà sicuramente giocata a marzo, ma non c’è ancora una data certa. L’ipotesi dell’11 marzo, avanzata nelle scorse ore, non è mai stata proposta all’Hellas, e non rappresenta riferimento. In primo piano, dunque, resta l’interesse per l’incontro di lunedì prossimo a Genova, con tutto quello che è stato detto e che dovrebbe trovare conferma (o smentite) nelle prossime ore. Si gioca. Ma i tifosi gialloblù potranno esserci? •

Simone Antolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
63
Lazio
62
Inter
54
Atalanta
48
Roma
45
Napoli
39
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Sassuolo
32
Cagliari
32
Fiorentina
30
Udinese
28
Torino
27
Sampdoria
26
Genoa
25
Lecce
25
Spal
18
Brescia
16
Cagliari - Roma
3-4
Juventus - Inter
2-0
Lazio - Bologna
2-0
Lecce - Atalanta
2-7
Milan - Genoa
1-2
Napoli - Torino
2-1
Parma - Spal
0-1
Sampdoria - Hellas Verona
2-1
Sassuolo - Brescia
3-0
Udinese - Fiorentina
0-0