31 marzo 2020

Sport

Chiudi

19.02.2020

Matteo Lovato a 19 anni dalla serie C alla A
«A Verona per crescere»

Matteo Lovato
Matteo Lovato

«È un privilegio per me essere qui ed è difficile spiegare a parole quello che provo e che ho provato. Sono qui per migliorarmi tutti i giorni, la differenza ovviamente ancora c’è, ma cerchiamo di limarla giorno dopo giorno, lavorando al massimo». Per Matteo Lovato è stato un bel salto passare dalla serie C alla serie A. Arrivato al Verona dal Padova, il 19enne difensore non si è fatto sfuggire questa grande occasione.

 

«È stato improvviso, mi hanno detto che c’era l’opportunità di andare al Verona: non ci ho pensato due volte, ho preso la macchina e sono venuto qui. Juric? Il mister trasmette tantissima grinta, voglia di migliorarsi e allenarsi. Avevo già avuto la possibilità di vederlo, seppur da "distante", al Genoa. Anche lui è una grandissima persona, con valori importanti. Non saprei spiegarvelo bene, bisognerebbe viverlo. Certamente lui e il suo staff sanno quello che fanno e gli obiettivi che vogliono raggiungere, così come tutti i giocatori e la dirigenza: tutti noi lavoriamo per continuare così come abbiamo fatto sinora». Lovato ritiene Verona la piazza ideale per crescere. «Ho tanto da migliorare, anche tecnicamente e sui movimenti difensivi, sui quali non si smette mai di apprendere. Credo di essere un difensore aggressivo, che sa marcare: caratteristiche in linea con quello che chiede il mister. So che devo crescere tanto, ma sono qui per questo».

 

«Un sogno essere stato convocato con Milan, Lazio e Juventus? San Siro, l’Olimpico e poi il Bentegodi. È stata una sensazione incredibile e, se mi immagino ad agosto, a una cosa del genere non avrei mai creduto - ammette Lovato - Ma Verona non è un traguardo. Devo partire da qui per obiettivi sempre maggiori. Voglio giocarmi senza timori le opportunità che mi stanno concedendo e a cui, a 20 anni, non puoi rinunciare».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
63
Lazio
62
Inter
54
Atalanta
48
Roma
45
Napoli
39
Milan
36
Hellas Verona
35
Parma
35
Bologna
34
Sassuolo
32
Cagliari
32
Fiorentina
30
Udinese
28
Torino
27
Sampdoria
26
Genoa
25
Lecce
25
Spal
18
Brescia
16
Cagliari - Roma
3-4
Juventus - Inter
2-0
Lazio - Bologna
2-0
Lecce - Atalanta
2-7
Milan - Genoa
1-2
Napoli - Torino
2-1
Parma - Spal
0-1
Sampdoria - Hellas Verona
2-1
Sassuolo - Brescia
3-0
Udinese - Fiorentina
0-0