16 febbraio 2020

Sport

Chiudi

15.11.2019

La B bussa per Di Carmine E l’Hellas ripensa a Barrow

Samuel Di Carmine contrastato da Merih Demiral durante Juve-Verona FOTOEXPRESSMusa Barrow nel mirino dell’Hellas di Juric
Samuel Di Carmine contrastato da Merih Demiral durante Juve-Verona FOTOEXPRESSMusa Barrow nel mirino dell’Hellas di Juric

Cinque presenze, zero reti. Due esclusioni di fila per scelta tecnica. Non è ancora un caso. Ma Samuel Di Carmine, oggi, è finito ai margini dell’Hellas. Ivan Juric sui motivi della scelta non ha voluto essere preciso. La posizione dell’attaccante - comunque in evoluzione - ha stuzzicato gli uomini del mercato. Tanto che qualcosa si sta già muovendo. Dunque, l’intenzione dell’attaccante è chiara da questa estate: giocarsi fino in fondo la sua chance in serie A. La concorrenza resta tanta. Il campo non gli ha regalato particolari soddisfazioni. In più, la nuova situazione che lo vede fuori dalle rotazioni, ha complicato un po’ tutto. Di Carmine vuole lasciare il segno in questo Verona. Ma non è da escludere che durante il mercato invernale possano cambiare le coordinate del suo viaggio. Certo, è presto per dirlo. UNA SENTENZA. Ma su Di Carmine, intanto, muovono Benevento e Salernitana. Perché in B, Samuel è una sentenza. Un giocatore in grado di spostare gli equilibri a suon di gol. Per lui parlano in maniera molto chiara i numeri. Undici reti la scorsa stagione con la maglia dell’Hellas tra i cadetti. Gol pesanti nella corsa che ha riportato i gialloblù in serie A. Nelle due stagioni precedenti (sempre di B), Di Carmine era andato sempre in doppia cifra: 35 reti totali (22 più 13) a certificare la piena maturazione professionale ottenuta alla soglia dei trent’anni. Ora, il Verona potrebbe davvero cambiare qualcosa là davanti dove il gol non arriva certo con facilità. Difficile pensare ad un trasferimento di Mariusz Stepinski. L’attaccante polacco non ha ancora trovato la via del gol. Prestazione generose, certo. Predisposizione pure al sacrificio. Ma serve molto di più. Serve spaccare la porta avversaria. L’Hellas ha investito più di cinque milioni per prelevare il giocatore a titolo definitivo dal Chievo, e con Stepinski ha sottoscritto un contratto di cinque anni. Resterà. Perchè Mariusz, in un modo o nell’altro, va valorizzato. IL FUTURO DEL PAZZO. Discorso diverso per Giampaolo Pazzini. Il Pazzo è arrivato ormai alla fine della sua lunga corsa veronese, durata cinque stagioni. Tra alti e bassi. Tra esaltazioni e attese. Juric non lo trova al momento “idoneo“ per il suo Hellas. Pazzini andrà in scadenza il prossimo 30 giugno. L’ingaggio resta pesante. Il campo non ha potuto, di fatto, certificare la sua condizione. Difficile, dunque, pensare possano arrivare richieste di spessore per l’attaccante. Su Eddie Salcedo, pochi dubbi. Il ragazzino piace a Juric. Deve crescere, deve maturare. Ma in questo Hellas ha già dimostrato di poter trovare spazio. Tutto questo per dire che - a logica - Di Carmine resta il giocatore più appetibile al mercato. Alternative? In questi giorni si è tornati a parlare di Musa Barrow, l’attaccante gambiano dell’Atalanta che il Verona aveva cercato già nel corso dell’estate. Il gambiano, solo tre presenze in campionato in questo primo scorcio di stagione vissuto con i bergamaschi, tornerà sul mercato. E l’Hellas pare non avere abbandonato la pista che porta a lui. La Fiorentina pare essere interessata a Valerio Verre, che ha avuto un impatto positivo con la maglia del Verona. Ma siamo ancora nel campo dei sussurri. La Viola deve trattare con Hellas e Samp (proprietaria del cartellino) e come contropartita tecnica per i gialloblù avrebbe individuato il centrocampista Marco Benassi che a Firenze non ha quasi mai trovato spazio. •

Simone Antolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Inter
54
Juventus
54
Lazio
53
Atalanta
45
Roma
39
Hellas Verona
34
Bologna
33
Cagliari
32
Parma
32
Milan
32
Napoli
30
Sassuolo
29
Torino
27
Fiorentina
25
Lecce
25
Udinese
25
Sampdoria
23
Genoa
22
Brescia
16
Spal
15
Atalanta - Roma
2-1
Bologna - Genoa
0-3
Cagliari - Napoli
Juventus - Brescia
Lazio - Inter
Lecce - Spal
2-1
Milan - Torino
Sampdoria - Fiorentina
Sassuolo - Parma
Udinese - Hellas Verona