14 luglio 2020

Sport

Chiudi

13.05.2020

Il filetto da Massimo La Bx dell’ Osvaldo e l’orologio svizzero

Garella, Spuri e Vavoli, quest’ultimo andò in prestito al Sorso
Garella, Spuri e Vavoli, quest’ultimo andò in prestito al Sorso

Domenico Volpati e gli altri scapoli si trovavano il mercoledì a mangiare dai Poloni, buon locale in zona Valverde. Il venerdì era il tempo di Massimo dei Torcoloti. «Tagliolini al filo d’erba(cipolla) e filetto» racconta il «Dige». Un menù eccezionale. Per far festa Sacchetti, Nanu, Marangon e altri andavano all’Excalibur. Qualche capriccio i gialloblù l’avevano eccome. Le calze indossate contro Maradona non piacevano, stringevano i polpacci. Peccato l’Adidas le aveva fatte con le tre righe gialle messe sull’esterno e non come bordo. Tanti gli aneddoti svelati dopo 35 anni. Molti dei quali dimenticati o inediti. «Era con l’Ascoli» ricorda Di Gennaro, «entrai nei bagni tra il primo e secondo tempo e Preben si fumava mezza sigaretta, naturalmente Prince». Il danese ammette: «Ero molto nervoso spesso, era il mio carattere quando giocavo. Due tiri e basta, mi aiutavano». Marco Anti è stato uno degli accompagnatori più bravi. Aveva le «viste» di Nuvolari e la classe di Costantini, che lo avevano preceduto. E poi c’erano Foresti e Travenzuolo per i tifosi e Marchesini in segreteria. Tornando ai voti c’è da ricordare quello di Fontolan che al mercoledì dopo Bergamo si presentò con il baffo tagliato. E Bagnoli? La Citröen aveva provato a replicare il Pallas con una più economica Bx ma non ebbe tanta fortuna quel modello caro mister, se lo lasci dire. Meglio la Visa della signora Rosanna, la moglie, più pratica. Dimenticavamo lo speaker dello stadio era ancora Calvi, quello che annunciava la Callas in Arena, mica pizza e fichi e Giorgio Bissoli, «l’Ammiraglio» aveva anticipato Roberto Puliero. Ma Roby alla fine era uno di loro, come ha detto di recente Elkjaer. E poi Spuri con 38 di febbre accanto al Pista in magazzino nel big match contro l’Inter. La formazione Bagnoli l’affiggeva sempre nello spogliatoio o per fare vedere i movimenti, ricorda Volpati, aveva una lavagnetta che ricordava il Subbuteo. Mamma mia Sisto, il custode e giardiniere del campo, quanto lavoro che doveva fare all’Antistadio con quelle bucce di riso sulle quali volava Fanna. E Garellik? Tanta gomma piuma e battute con Toni Lonardi: «Palo mister!» quando non aveva voglia di tuffarsi. Già la magia di Claudio, d’altronde se non è esoterico un torinese?». I legni di Edinho e Hateley, chi li scorda. Lo scudetto si vince anche così. E poi Bagnoli che fa pretattica e litiga con Ameri a Napoli. Garella che non vuole giocare a Como per un grosso problema familiare e lì, forse, si incrinò il rapporto col mister. E poi ancora l’orologio svizzero regalato dai giocatori a tutta la società, sì proprio tutta. Il Verona era una grande famiglia. Seguirà un elefante d’argento, ferma carte, con Tricella che non scordava nessuno. Altri tempi e altro calcio. Bravi a chi ha indovinato e a chi, come i colleghi de L’Arena dell’epoca, raccontarono le gesta del gruppo:oggi pubblicheremo i nomi dei lettori più bravi. E informati. •

G.TAV.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
75
Lazio
68
Atalanta
66
Inter
65
Roma
51
Napoli
51
Milan
49
Sassuolo
43
Hellas Verona
43
Bologna
41
Cagliari
40
Parma
39
Fiorentina
35
Udinese
35
Torino
34
Sampdoria
32
Lecce
28
Genoa
27
Brescia
21
Spal
19
Atalanta - Lazio
Bologna - Juventus
Fiorentina - Brescia
1-1
Genoa - Parma
Hellas Verona - Napoli
Inter - Sassuolo
Lecce - Milan
1-4
Roma - Sampdoria
Spal - Cagliari
Torino - Udinese