15 agosto 2020

Sport

Chiudi

10.11.2009

Hellas, prove tecniche di fuga «Adesso pensiamo al Pescara»


 Piove al Bentegodi e Giovanni Martinelli «accomoda» i cappucci ai raccattapalle FOTOSERVIZIO EXPRESS
Piove al Bentegodi e Giovanni Martinelli «accomoda» i cappucci ai raccattapalle FOTOSERVIZIO EXPRESS

Il popolo gialloblù brinda, patron Martinelli si gode in silenzio la vetta solitaria, Nereo Bonato ammira da lontano la corazzata che ha costruito e lascia il palcoscenico a staff tecnico e giocatori.
Sentimenti contrastanti per un Verona che guarda tutti dall'alto in basso. I giocatori sono galvanizzati, Gian Marco Remondina usa tutta la sua razionalità per riportare la squadra con i piedi per terra.
Lunedì si gioca il posticipo con il Pescara, il big match della tgredicesima giornata, tutti i riflettori della Lega Pro si accenderanno sulla sfida dell'Adriatico, la gara che potrebbe decidere il campionato. «Una partita importante - ammette Remondina - ma non mi sembra giusto dire che si potrebbe decidere il campionato con ventidue partite ancora da giocare. I risultati dell'ultimo turno mi hanno dato ragione, non ci sono partite facili. Avete visto il Cosenza? Qualcuno aveva criticato il pareggio del Verona in Calabria, qualche altro aveva detto che la Ternana era una squadra debole. Adesso gli umbri sono ancora lì, a due punti da noi». Non si può domenticare, però, che se l'Hellas batte il Pescara potrebbe scavare un solco importante con i rivali abruzzesi, sei punti di svantaggio non sono facili da recuperare.
«Lo ripeto dall'inizio del campionato, non stiamo facendo una corsa a due - spiega Remondina - il Verona e il Pescara hanno investito tanto per centrare la promozione ma ci sono altre squadre che possono far bene, basta pensare al Rimini, al Ravenna, al Taranto, alla Spal. Non hanno ancora trovato continuità ma sono squadre che possono fare un filotto, vincere quattro o cinque partite di fila e ritornare nelle prime posizioni. Tra l'altro, proprio a queste società, fa comodo lasciare la responsabilità a Verona e Pescara, hanno meno pressioni».
In vista della partita con gli abruzzesi di Cuccureddu Remondina potrà recuperare completamente Colombo che ha giocato una buona mezz'ora contro il Marcianise, ritrovare Ciotola e conta di portare in panchina Andy Selva che in questi giorni tornerà a lavorare con il gruppo. «Mi chiedono sempre che cosa mi fa paura e io rispondo che non ho paura di nessuno se ho tutti i miei giocatori a disposizione - sottolinea Remondina - è la verità perchè ho grande fiducia in questa squadra, in questi ragazzi. Mi hanno dimostrato in questi mesi che non tradiscono».
Adesso l'obiettivo è puntato sul Pescara, il Verona deve fare un risultato positivo per restare in vetta alla classifica. «A noi piace stare là sopra e vedere tutti dall'alto verso il basso - ammmette Luca Ceccarelli - . Sapevamo che la squadra di Cuccureddu avrebbe potuto perdere terreno in un campo difficile come quello del Cosenza. Adesso andremo a Pescara per batterli, non ci possiamo accontentare. Uscire dall'Adriatico con sei punti di vantaggio, sarebbe il massimo». Magari con un altro gol del capitano, Ceccarelli ha già fatto centro quattro volte, incredibile per un difensore. «Sono felice ma ho esaurito il bonus - conclude - adesso tocca a centrocampisti e attaccanti, io ho già dato».
Luca Mantovani

Luca Mantovani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
77
Atalanta
71
Inter
71
Lazio
69
Roma
57
Milan
56
Napoli
53
Sassuolo
48
Hellas Verona
45
Bologna
43
Cagliari
42
Parma
40
Fiorentina
39
Sampdoria
38
Torino
37
Udinese
36
Genoa
30
Lecce
29
Brescia
21
Spal
19
Brescia - Spal
Cagliari - Sassuolo
1-1
Fiorentina - Torino
Genoa - Lecce
Hellas Verona - Atalanta
1-1
Juventus - Lazio
Milan - Bologna
5-1
Napoli - Udinese
Parma - Sampdoria
Roma - Inter