13 agosto 2020

Sport

Chiudi

05.08.2009

Gli applausi di Remondina «Questo è lo spirito giusto»


 Gian Marco Remondina è soddisfatto della prestazione della squadra a La Spezia FOTOSERVIZIO EXPRESS
Gian Marco Remondina è soddisfatto della prestazione della squadra a La Spezia FOTOSERVIZIO EXPRESS

Avanti così. Un passo alla volta. Gian Marco Remondina non si esalta ma applaude la prestazione dei gialloblù che hanno battuto lo Spezia e passato il primo turno di Tim Cup, la Coppa Italia dei grandi. «Sì, abbiamo sofferto - ammette il tecnico dell'Hellas - ma è una cosa normale in questo momento della stagione. Noi veniamo da tre settimane di lavoro, siamo molto stanchi, negli ultimi minuti mancava la lucidità. Dobbiamo lavorare ancora tantissimo ma non è mai facile vincere su un campo come il Picco, i ragazzi hanno mostrato grande carattere e questo è un punto di partenza importante in vista dei prossimi impegni agonistici».
Ieri mattina la squadra ha svolto un allenamento defaticante sul campo di Aulla, a pochi chilometri da La Spezia, poi il tecnico ha concesso un paio di giorni di riposo alla squadra, i giocatori si ritroveranno domani pomeriggio per preparare la prossima sfida di Coppa con il Piacenza, un esame da serie B. «Un test importante - continua Remondina - ma non dobbiamo creare troppe tensioni su queste partite di Coppa. Non sottovalutiamo nulla ma stiamo facendo un cammino per arrivare bene al campionato, quello è il nostro obiettivo. Il Piacenza è una squadra di B, cambierà la gara rispetto a La Spezia, saranno i biancorossi che dovranno fare la partita ma noi andremo anche al Garilli per vincere. Vorrei trasmettere a questa squadra lo spirito giusto, quello che ho visto in campo nel primo impegno di Coppa. Un gruppo che soffre e non molla, che cerca il gol fino all'ultimo secondo».
Il ritiro è alle spalle, ora l'Hellas deve puntare dritto sul campionato. È tempo di bilanci. «Abbiamo lavorato bene - ammette il tecnico del Verona - sono contento perchè non ci sono stati infortuni importanti se si escludono i problemi di Comazzi, Rantier e Mancinelli ma il resto della truppa si è allenato con continuità e un tecnico non può chiedere di più in questo periodo. Bisogna riprendere il ritmo della partita, ritrovare i tempi giusti, lavorare anche sotto il profilo tattico». Contro lo Spezia Remondina ha proposto il 4-3-3 dall'inizio, ha cambiato qualcosa in avanti nell'ultima parte della gara. «Volevo vincere - spiega - e ho provato a giocare con due punte e un fantasista alle spalle. Ma non ho inventato niente, l'ho detto fin dall'inizio che partiremo con il tridente in avanti ma che voglio una squadra pronta a cambiare pelle, soprattutto in attacco».
Il Verona vince, i tifosi rispondono. Trecento hanno seguito l'Hellas nella prima trasferta dell'anno, ottomila e cinquecento hanno già sottoscritto un abbonamento per la prossima stagione. Una passione che non conosce ostacoli anche se i gialloblù giocheranno il terzo campionato di serie C. «Non mi stupisco più dei tifosi del Verona - conclude Remondina - confermano ogni giorno il loro amore. Ma questa non è solo passione. è un grande atto di fiducia verso la nuova società, verso il presidente Martinelli e il diesse Bonato che hanno lavorato con serietà e trasparenza sul mercato. Adesso tocca a noi, andare in campo e regalare a questa genta le soddisfazioni che merita».L. M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
77
Atalanta
71
Inter
71
Lazio
69
Roma
57
Milan
56
Napoli
53
Sassuolo
48
Hellas Verona
45
Bologna
43
Cagliari
42
Parma
40
Fiorentina
39
Sampdoria
38
Torino
37
Udinese
36
Genoa
30
Lecce
29
Brescia
21
Spal
19
Brescia - Spal
Cagliari - Sassuolo
1-1
Fiorentina - Torino
Genoa - Lecce
Hellas Verona - Atalanta
1-1
Juventus - Lazio
Milan - Bologna
5-1
Napoli - Udinese
Parma - Sampdoria
Roma - Inter