15 agosto 2020

Sport

Chiudi

29.10.2009

Colombo abbraccia l'Hellas «Grinta e qualità, che gruppo»


 Il colpo di testa di Corrado Colombo che ha regalato all'Hellas il quinto gol contro il Pescina FOTO EXPRESS
Il colpo di testa di Corrado Colombo che ha regalato all'Hellas il quinto gol contro il Pescina FOTO EXPRESS

Serata da brividi al Bentegodi. Cinque gol al Pescina, aggancio del Pescara in vetta, una maglia da titolare, il primo gol in gialloblù... Tanti motivi per far festa e Corrado Colombo sorride. «Belle emozioni, ricordi che non si cancellano», ammette l'attaccante dell'Hellas.
Colombo è nato in provincia di Milano, è cresciuto nelle giovanili dell'Atalanta, ha girato una decina di squadre accompagnato dalla fama dell'«eterna promessa». Ora vive a Pisa con la moglie Giada e la figlia Camilla e ha deciso di rilanciarsi proprio a Verona.
«Non avrei mai accettato altre proposte da squadre di Lega Pro - spiega Colombo - e non avrei mai pensato di arrivare all'Hellas. Però, devo ammettere che in estate, eravamo in vacanza in Maremma con Luca Ceccarelli e lui ogni tanto la buttava lì. Dài, vieni al Verona mi diceva. C'è una grande piazza, la società è buona, i tifosi hanno una passione incredibile. Mi sembrava un'ipotesi così lontana. Poi è arrivata la proposta di Bonato è ho detto subito sì». Una grande partita con il Pescina, la rete di Colombo è arrivata come la ciliegina sulla torta. «Finchè non segnavo non uscivo - sorride - scherzi a parte sono contento di aver fatto centro ma il gol non è tutto per me. Non ho mai segnato tantissimo ma ho sempre pensato soprattutto alla squadra. Tutti quelli che hanno giocato con me hanno fatto tanti gol, vorrà dire qualcosa».
Il Verona, con Colombo titolare, ne ha fatti sei in Coppa al Como e cinque in campionato al Pescina.
«L'Hellas è una grande squadra - continua l'attaccante gialloblù - con Colombo o senza Colombo e proprio per questo sono contento della mia scelta. Grinta e qualità, questo gruppo è splendido, ci sono venti ragazzi che potrebbero giocare titolari in tante formazioni non solo di Lega Pro ma anche di B ma stanno qua, lavorano e rispettano le scelte degli altri e le decisioni dell'allenatore. Chi resta fuori diventa il primo tifoso della squadra, questa è la forza del Verona. La dedica del mio primo gol in gialloblù? A tutti i compagni, in generale, a quelli che giocano meno degli altri, in particolare».
Ha l'aria da guascone, è sempre sorridente, è un leader in campo e fuori, il primo a buttarla in ridere quando la tensione può fare strani scherzi. «Qui si lavora duro, sappiamo quali sono i nostri obiettivi - racconta Colombo - ma ci sono tutti giocatori di grande professionalità, gente che si allena con una determinazione incredibile. Ma quando c'è la possibilità di scherzare nessuno si tira indietro. Io ho i miei compagni fedeli come Pippo Pensalfini e Luca Ceccarelli ma il feeling è buono con tutti».
Adesso il Verona ha spostato l'obiettivo sul Giulianova. «Sarà una trasferta insidiosa - ammette Colombo - loro vengono da una brutta sconfitta,avranno voglia di vendicarsi. Dobbiamo scendere al campo con la solita determinazione, rispettando gli avversari anche se siamo consapevoli di quello che può fare questo Verona».
La classifica dice che la sfida tra Hellas e Pescara è già aperta. «I risultati dopo dieci partite dicono che Hellas e Pescara sono le squadre più forti del girone - conclude Colombo - adesso dobbiamo dimostrare che noi saremo davanti agli abruzzesi alla fine del campionato».
Luca Mantovani

Luca Mantovani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
77
Atalanta
71
Inter
71
Lazio
69
Roma
57
Milan
56
Napoli
53
Sassuolo
48
Hellas Verona
45
Bologna
43
Cagliari
42
Parma
40
Fiorentina
39
Sampdoria
38
Torino
37
Udinese
36
Genoa
30
Lecce
29
Brescia
21
Spal
19
Brescia - Spal
Cagliari - Sassuolo
1-1
Fiorentina - Torino
Genoa - Lecce
Hellas Verona - Atalanta
1-1
Juventus - Lazio
Milan - Bologna
5-1
Napoli - Udinese
Parma - Sampdoria
Roma - Inter