13 agosto 2020

Sport

Chiudi

26.08.2009

Ciotola non si preoccupa «A Lanciano per vincere»


 Nicola Ciotola in azione durante la prima partita al Bentegodi con il Foggia FOTO EXPRESS
Nicola Ciotola in azione durante la prima partita al Bentegodi con il Foggia FOTO EXPRESS

Sereno e convinto. Nicola Ciotola, l'esterno di fascia arrivato in riva all'Adige dopo due ottime stagioni in serie B, prima al Pisa e poi all'Avellino, non si abbatte più di tanto. E a ragione. Il pareggio a reti inviolate contro il Foggia, al debutto casalingo di campionato, non gli ha certo tolto il sonno. Ovvio, come i quindicimila del Bentegodi sognava un avvio diverso, bagnato da tre punti sonanti. La realtà è invece leggermente diversa ma non per questo è il caso di parlare di delusione o smarrimento.
«Abbiamo fatto vedere buone cose e alla fine c'è mancato solo il gol. Un vero peccato visto che le occasioni le abbiamo costruite. Purtroppo succede di creare le opportunità da rete e non concretizzarle. Inutile però gettare la croce addosso a qualcuno o soprattutto al settore offensivo. Sarebbe un giudizio riduttivo, che non fotografa appieno la partita».
[FIRMA]L'attesa e le aspettative erano di un altro tenore...
«Lo so e mi dispiace, come del resto a tutta la squadra. Tutti avremmo voluto iniziare con una vittoria e i presupposti c'erano tutti. Il Foggia però con il passare dei minuti si è fatto sempre più guardingo tanto che spesso c'erano dieci giocatori dietro al pallone. Non vogliamo accampare scuse ma se avessimo sbloccato subito il punteggio ora saremmo qui a fare un altro tipo di analisi».
Il mister cosa vi ha detto a fine partita?
«Di solito non parliamo molto. Comunque era contento per la prestazione di squadra e ha sottolineato che ci siamo comportati bene».
E il presidente Martinelli?
«Anche lui è sceso negli spogliatoi per farci i complimenti. Ha capito che abbiamo dato il massimo».
Come giudica la prestazione di... Ciotola?
«Oddio di solito siete voi a dare i voti. Devo senz'altro migliorare e in questo caso l'unica ricetta è il lavoro. Nella ripresa sono comunque calato fisicamente».
Il voto, please.
«Mi dò un sei di fiducia, o stima come siete soliti scrivere. Ripeto comunque che come squadra meritavamo assolutamente i 3 punti. Il Foggia non ha mai creato problemi alla nostra difesa. Ripeto se avessimo sbloccato subito la partita avremmo finito per cogliere un largo successo».
Ha visto il posticipo del Pescara contro il Rimini?
«No, a casa non ho la tv collegata al satellite. So che ha vinto con un bel due a zero».
Domenica vi attende una trasferta impegnativa a Lanciano?
«L'undici abruzzese è partito in quarta espugnando il campo della Reggiana. Si, ha avuto anche un pizzico di fortuna ma non c'è dubbio che l'entusiasmo è dalla loro parte. Saranno particolarmente carichi,senza dimenticare che la formazione di Pagliari è indicata dagli addetti ai lavori come la squadra outsider del girone».
Preoccupato?
«La nostra è una squadra attrezzata, che vuole centrare il salto di categoria. Lo vuole la società, lo vogliamo noi e soprattutto lo splendido pubblico che domenica ci ha sostenuto con il Foggia. L'Hellas non può avere paura degli avversari. Anzi in questo caso giocare in trasferta ci può servire anche perchè, secondo logica, noi tre attaccanti avremmo più spazi per ripartire anche se il campo del Lanciano è più piccolo del Bentegodi.
Stefano Joppi

Stefano Joppi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
77
Atalanta
71
Inter
71
Lazio
69
Roma
57
Milan
56
Napoli
53
Sassuolo
48
Hellas Verona
45
Bologna
43
Cagliari
42
Parma
40
Fiorentina
39
Sampdoria
38
Torino
37
Udinese
36
Genoa
30
Lecce
29
Brescia
21
Spal
19
Brescia - Spal
Cagliari - Sassuolo
1-1
Fiorentina - Torino
Genoa - Lecce
Hellas Verona - Atalanta
1-1
Juventus - Lazio
Milan - Bologna
5-1
Napoli - Udinese
Parma - Sampdoria
Roma - Inter