25 giugno 2019

Sport

Chiudi

12.06.2019

Il Toro bussa a casa Chievo E il Parma pressa Stepinski

Mariusz Stepinski in azione contro la Lazio all’Olimpico  FOTOEXPRESSSofiane KiyineMehdi Leris
Mariusz Stepinski in azione contro la Lazio all’Olimpico FOTOEXPRESSSofiane KiyineMehdi Leris

Mariusz Stepinski al centro del mercato, da sempre ormai. In serie B l’attaccante non andrà. Il Chievo lo cede. Il valore del polacco, oggi, si aggira intorno ai quattro milioni di euro. Certo, in questo periodo Luca Campedelli ha pensato soprattutto a rimodellare il club in vista del nuovo campionato, mettendo in secondo piano anche la scelta dell’allenatore, che manca ancora. Quindi, tutto procede a rilento. Fisiologico, quasi, in una delicata fase di passaggio. Nella quale la società di via Galvani dovrà rivedere progetti tecnici, reperire nuove risorse, ricalibrare obiettivi, rivalutare l’approccio alla categoria, che cambia rispetto al passato. STEP BY STEP. Poi arriverà il mercato. Che prevede cessioni inevitabili. Fondamentali per alleggerire il monte ingaggi e trovare un ideale equilibrio economico nel torneo cadetto. Fatta la premessa del momento, ritorniamo a Stepinski. Nei giorni scorsi era uscito l’interesse da parte dell’Udinese. Reale ma non ancora pressante. La pista che porta in Friuli non è calda. E sulle tracce dell’attaccante del Chievo si prepara a muoversi anche il Parma, visto che Stepinski è piaciuto in passato al club ducale. Pronto a rimettersi in moto per capire se esistono i margini per trattare con la società della Diga. NUOVA VITA. Sergio Pellissier, nuovo presidente operativo (così almeno è stato definito dal presidente Campedelli) sta vivendo la sua fase di collaudo. Momento di apprendistato, crescita, verifica del ruolo e presa di coscienza della nuova dimensione da dirigente. Toccherà a lui, comunque, fare mercato. Stepinski piace anche alla Sampdoria. Anche se da Genova non è arrivato un segnale forte di interesse. Probabilmente i tempi non sono ancora maturi. E il Chievo non può fare altro che attendere. ARRIVA IL TORO. E poi c’è il Torino che si prepara a bussare tre volte alla porta del Chievo. La società di Urbano Cairo ha messo nel mirino tre giocatori dell’attuale “rosa“ del Chievo: Mattia Bani, Mehdi Leris e Sofiane Kiyine. Per quest’ultimo, però, va fatto un discorso a parte. Kiyine, infatti, nell’ultimo campionato di A ha saputo ritagliarsi uno spazio tutto suo. Non facile, non scontato. Buone prestazioni, che hanno permesso al centrocampista marocchino di finire sul taccuino del Napoli già lo scorso gennaio. Trasferimento mai avvenuto. Ma la società azzurra non ha abbandonato la pista che porta a Sofiane. IN PARTENZA. Torino a parte, Bani e Leris potrebbero essere punti di ripartenza per la prossima stagione. Il mercato, anche nel loro caso, dirà molto. Probabile che il Chievo vada incontro ad una rivoluzione e che i pezzi più interessanti vengano utilizzati per fare cassa. Su Federico Barba muove l’Udinese. Calma piatta, ma solo per adesso, su Emanuel Vignato. Lo vuole mezza serie A. Inter, Napoli e Juventus stanno alla finestra. Ma anche questa è cosa ormai assodata da tempo. E IL MISTER? E poi c’è il capitolo allenatore. Situazione che non si sblocca da tempo e che potrebbe trovare una soluzione entro la fine di questa settimana. Luca Campedelli non ha ancora deciso. Da tempo si parla della candidatura di Michele Marcolini, che con la società ha già parlato. In lizza anche Vincenzo Italiano che sta trascinando il Trapani verso la conquista della B. Seguiti dalla società della diga anche Alessio Dionisi dell’Imolese (che vanta un accordo triennale con la società emiliana) e il tecnico del Piacenza Arnaldo Franzini che proprio con il Trapani di Italiano si sta giocando la promozione tra i cadetti. Chissà, magari, uno dei due è stato scelto da Campedelli per il rilancio del suo Chievo. Situazione in continuo divenire. Con possibili sorprese all’orizzonte. •

Simone Antolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
90
Napoli
79
Atalanta
69
Inter
69
Milan
68
Roma
66
Torino
63
Lazio
59
Sampdoria
53
Bologna
44
Sassuolo
43
Udinese
43
Spal
42
Fiorentina
41
Cagliari
41
Parma
41
Genoa
38
Empoli
38
Frosinone
25
Chievoverona
17
Atalanta - Sassuolo
3-1
Bologna - Napoli
3-2
Cagliari - Udinese
1-2
Fiorentina - Genoa
0-0
Frosinone - Chievoverona
0-0
Inter - Empoli
2-1
Roma - Parma
2-1
Sampdoria - Juventus
2-0
Spal - Milan
2-3
Torino - Lazio
3-1